Mondiali: Rosetti e Larrionda che disastro, la domenica nera degli arbitri

Pubblicato il 28 Giugno 2010 11:31 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2010 11:31

Domenica nera degli arbitri (e dei loro collaboratori) al Mondiale sudafricano. Episodi contestati c’erano già stati nella fase a gironi, come il gol di braccio segnato dal brasiliano Luis Fabiano nel 3-1 contro la Costa d’Avorio (non visto dal francese Lannoy), o quello in sospetto fuorigioco dello svizzero Fernandes contro la Spagna (arbitro l’inglese Webb).

Ma non clamorosi come quelli in cui sono incappati negli ottavi l’uruguaiano Jorge Larrionda in Germania-Inghilterra e l’italiano Roberto Rosetti in Argentina-Messico.

Larrionda, mal assistito dal guardalinee suo connazionale Mauricio Espinosa, non ha convalidato una rete nettamente regolare dell’inglese Frank Lampard sul risultato di 2-1 per la Germania, al 38′ del primo tempo. Il tiro di Lampard aveva battuto sotto la traversa cadendo poi abbondantemente all’interno della porta. Sarebbe stato il pareggio inglese.

L’incontro è poi terminato con il netto successo dei tedeschi per 4-1. Nella partita giocata in serata è toccato a Rosetti (ma in particolare al suo assistente Nicola Ayroldi) cadere in errore, convalidando l’1-0 dell’Argentina nonostante la netta posizione di off-side di Tevez, che di testa ha messo in rete sfruttando un suggerimento di Messi.

I giocatori messicani hanno protestato vivacemente, Rosetti e Ayroldi hanno parlottato un pò dando l’impressione che la rete potesse essere annullata. Invece alla fine Rosetti è corso verso il centrocampo. La partita è finita con la vittoria dell’Argentina per 3-1.