Mondiali Rugby, Italia domina contro il Canada e si qualifica alla Coppa del mondo 2023

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Settembre 2019 21:42 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2019 21:42
Mondiali rugby italia canada risultato ecco come è andata

Mondiali Rugby, Italia festeggia successo sul Canada (foto Ansa)

FUKUOKA (GIAPPONE) – Finalmente gli azzurri del rugby non fanno più parlare di loro per i cucchiai di legno del Sei Nazioni ma per i successi ai Mondiali. Va anche detto che l’Italia arriva quasi sempre ultima in un torneo dove partecipano tutte Nazionali di “marziani”. Quando gli azzurri incontrano avversari normali, come Namibia e Canada, dimostrano tutto il loro valore. 

Secondo successo azzurro al Mondiale di rugby in Giappone. Dopo la vittoria all’esordio contro la Namibia, oggi a Fukuoka, l’Italia ha battuto il Canada 48-7 nella seconda sfida del Girone B. Nonostante le molte assenze, la squadra di O’Shea ha dominato per tutto il match, centrando la qualificazione alla Coppa del mondo 2023 e lasciandosi aperta la possibilità di accedere ai quarti. Per riuscirci servirà però una storica impresa, visto che le prossime avversarie si chiamano Sudafrica (4 ottobre) e All Blacks (12).

Italia-Canada 48-7: il tabellino.

Marcatori: 2′ Allan (cp), 7′ Steyn (m) Allan tr, 12′ Budd (m) Allan tr, 43′ Negri (m) Allan tr, 58′ meta di punizione Italia, 61′ Bellini (m), 68′ Coe (m) Nelson tr, 72′ Zani (m) Canna tr, 78′ Minozzi (m)

Mondiali Rugby. Girone B: calendario, risultati e classifiche.

Nuova Zelanda-Sudafrica 23-13
Italia-Namibia 47-22
Italia-Canada 48-7
28/9: Sudafrica-Namibia (Toyota)
2/10: Nuova Zelanda-Canada (Oita)
4/10: Sudafrica-Italia (Shizuoka)
6/10: Nuova Zelanda-Namibia (Tokyo)
8/10: Sudafrica-Canada (Kobe)
12/10: Nuova Zelanda-Italia (Toyota)
13/10: Namibia-Canada (Kamaishi)

Classifica: Italia 10, Nuova Zelanda 4, Sud Africa, Namibia, Canada 0.

Le dichiarazioni rilasciate dal ct dell’Italia di Rugby O’Shea: “In questi quattro anni abbiamo fatto tanto per la crescita del nostro rugby, ma ora c’e’ il Mondiale, è il nostro tempo ed e’ ora di mostrare il nostro livello. L’Italia e’ pronta, tutti non vedono l’ora di giocare. Per il capitano Parisse – ha aggiunto il ct irlandese degli azzurri – a 36 anni è il quinto mondiale, forse l’ultimo, chissa’…In ogni caso spero sia il piu’ bello. Sapevamo che Namibia e Canada sono due partite da vincere, le abbiamo vinte. Adesso dobbiamo superarci per fare altra strada in questo Mondiale. 

Quinto e ultimo Mondiale per la leggenda del rugby italiano Sergio Parisse: “Orgoglio e’ la parola giusta per descrivere il mio sentimento – dice il capitano degli azzurri nel corso della Coppa del mondo, dal Giappone – Ma soprattutto sono concentrato a godermi ogni attimo di questa nuova avventura. Quando vai avanti con gli anni, e ti rendi conto che sei alla fine della carriera, e’ questo quello che vuoi: cogliere ogni attimo e godertelo”  (fonti Ansa e Sky Sport).