Mondiali, Spagna ai quarti: la stampa iberica celebra ‘Villa maravilla’

Pubblicato il 30 Giugno 2010 13:08 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2010 13:08

David Villa

‘La Spagna comincia a credere nel sogno mondiale’ e ‘Villa segna la strada con un ‘partidazo estratosferico’.

Il giorno dopo la vittoria della roja per 1-0 sul Portogallo, che le garantisce il passaggio ai quarti di finale, la stampa spagnola celebra la storica impresa, che ha rotto l’antico incantesimo: era dai tempi di Seul che la nazionale rossa non passava gli ottavi di finale.

‘Toreros!’ , urla AS sulla foto a tutta pagina di Villa maravilla, autore del gol della vittoria. Il pichichi, con quattro reti all’attivo, conquista il titolo di massimo goleador del Mondiale, condiviso con l’argentino Gonzalo Higuain e con lo slovacco Robert Vittek.

La sua foto campeggia anche a tutta pagina su Marca sotto il titolo ‘Questa è la mia Spagna’, che celebra il ritorno delle furie rosse «al ritmo e al tocco» che le portarono alla conquista dell’Europeo.

‘Obrigado Villa!’, grazie Villa, gli onori resi in portoghese dal catalano El Mundo Deportivo, che rileva come «la connessione blaugrana Iniesta-Xavi-Villa dà la vittoria agli uomini di Del Bosque».

Il barcellonese Sport, pur riservando il titolo d’apertura al primo incontro fra il neo-presidente del Barca, Sandro Rosell, con Pep Guardiola, saluta l’impresa della rossa con le parole del ‘Guajè: ‘È stata fatta giustizia!’ Col ritorno della nazionale dell’Europeo, torna il Podemos!, l’inno della squadra vincente, anche se per scaramanzia Marca frena: «Siamo già nei quarti, però attenti, perchè ancora non abbiamo vinto nulla».

Il quotidiano incorona Xabi migliore giocatore della partita, ma anche il resto della stampa sportiva individua la chiave dell’incontro nell’entrata di Fernando Llorente per Torres nel secondo tempo, che »ha rivoluzionato il gioco« ed eclissato definitivamente un Cristiano Ronaldo già neutralizzato dalla difesa iberica. ‘DV7 fa un boccone di CR9’ rileva AS, che sottolinea l’incapacità dell’attaccante portoghese di incassare la sconfitta, immortalandolo nel momento in cui, uscendo dal campo e diretto verso gli spogliatoi, sputa contro la telecamera di un intervistatore insistente.

«Mi sento distrutto, ho diritto a soffrire da solo», assicura il fuoriclasse merengue dalla pagine di Marca, che cita il portoghese Record, per il quale ‘la gran faene’, la grande corrida fra le due squadre iberiche, è finita con una grande incornata per i lusitani. ‘La Spagna comincia a sognare’, strilla in prima pagina El Pais. ‘La Spagna manda a casa CR9 e già pensa al Paraguay’ secondo El Mundo; mentre per ABC ‘La migliore Spagna passa ai quarti di finale’.

Anche se, memori dei toni vanagloriosi della vigilia della prima sconfitta con la Svizzera, prevale la cautela: «Bisogna prima superare Paraguay, al quale diamo il dovuto rispetto, poi penseremo alle semifinali!», ammonisce Del Bosque. «Restiamo in gioco solo le otto squadre migliori del mondo, nulla è facile».