Morata e il rigore sbagliato in Italia-Spagna, Luis Enrique: “Lo ha calciato da infortunato, questo dimostra la sua personalità”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 Luglio 2021 12:25 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2021 12:25

Morata e il rigore sbagliato in Italia-Spagna, Luis Enrique: “Lo ha calciato da infortunato, questo dimostra la sua personalità” (foto da video)

Morata e il rigore sbagliato in Italia-Spagna, Luis Enrique: “Lo ha calciato da infortunato, questo dimostra la sua personalità”. Il ct spagnolo ha difeso Morata per tutto l’Europeo e lo ha fatto anche dopo l’eliminazione da Euro 2020. L’attaccante della Juventus ha segnato all’Italia, portando la gara ai supplementari, ma poi ha sbagliato uno dei rigori che sono costati l’eliminazione alle Furie Rosse. 

Luis Enrique difende Morata per il rigore sbagliato: “Lo ha calciato da infortunato”

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Luis Enrique in sala stampa. Prima la difesa di Morata, poi l’augurio agli azzurri per la finalissima di Euro 2020. L’Italia giocherà contro l’Inghilterra o contro la Danimarca. 

Morata ha un problema all’adduttore e questo dimostra la sua personalità. Nonostante l’infortunio ha voluto calciare il rigore . Nonostante le difficoltà avute in questo torneo è stato fantastico, stasera ha creato tante difficoltà alla difesa italiana”.

”Partita di altissimo livello. Uno spettacolo per i tifosi. Complimenti all’Italia. Mi dispiace per l’Inghilterra, ma tiferò Italia. Lo confermo”. 

Alice Campello (moglie Alvaro Morata), il suo post su Instagram dopo le minacce di morte ricevute

La Campello ha ricevuto minacce di morte dopo la rete di Morata agli azzurri.   Ecco  la sua reazione su Instagram: “Sinceramente non sto soffrendo per nessuno di questi messaggi, davvero. Non penso nemmeno che sia un fattore di ‘italiani’ ma di ignoranza”“Penso però che se fosse successo ad una ragazza più fragile sarebbe stato un problema. Ricordiamoci che è uno sport per unire non per sfogare le vostre frustrazioni. Spero davvero in un futuro si possano prendere provvedimenti seri per questo tipo di persone perché è vergognoso e inaccettabile”.