MotoGp Australia: Marc Marquez vince, Lorenzo 2°, Rossi 4°

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Ottobre 2015 8:06 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2015 8:09
MotoGp Australia: Marc Marquez vince, Lorenzo 2°, Rossi 4°

MotoGp Australia: Marc Marquez vince, Lorenzo 2°, Rossi 4° (foto Ansa)

PHILLIP ISLAND – Marc Marquez beffa Jorge Lorenzo nel giro finale del Gran Premio d’Australia e si aggiudica la terz’ultima prova del Mondiale di MotoGp, mentre Valentino Rossi viene a sua volta superato da Andrea Iannone che sale così sul podio. In classifica, il leader Rossi vede scendere il suo vantaggio sul compagno-rivale della Yamaha Lorenzo da 18 a 11 punti.

Si è deciso nel giro finale il Gran Premio, con un doppio derby spagnolo e italiano fra Marc Marquez e Jorge Lorenzo e fra Andrea Iannone e Valentino Rossi: il pilota della Honda ha superato il connazionale della Yamaha e quello della Ducati ha prevalso sul nove volte campione del mondo, lasciandogli la quarta posizione. Alle loro spalle si sono piazzati Dani Pedrosa (Honda), 5/o, e Maverick Vinales (Suzuki), 6/o. Quindi, Cal Crutchlow (Honda), Pol Espargaro (Yamaha), Aleix Espargaro (Suzuki) e Bradley Smith (Yamaha).

Massimo Brizzi su la Gazzetta dello Sport racconta la gara:

Al via scatta bene Iannone, con Lorenzo e Marquez in scia e Rossi 6°. Una prodigioso sorpasso ‘por fuera’ fra la curva 7 e la 8 porta Lorenzo in testa, ma la replica dell’abruzzese sul rettilineo è immediata. I primi tre giri sino palpitanti, con tanti cambi al vertice, Iannone che centra addirittura un gabbiano su casco e duelli sul filo del rasoio. Il terzetto Marquez, Iannone Rossi dà spettacolo, Lorenzo allunga, arriva a 1”5 di margine, poi pian piano eroso. Mentre Iannone si produce in un doppio sorpasso in rettilineo su Rossi e Marquez, Lorenzo a metà gara deve mettere fine alla sua fuga. A 10 giri dal termine Marquez passa all’Honda Corner – nome omen – e va al comando, con il gruppo dei primi quattro che si compatta per la volata finale.

Quando pare che lo strappo di Marquez sia decisivo, Lorenzo tira fuori dal cilindro lo stesso coniglio del primo giro con identico sorpasso su Marquez fra la curva 7 e la 8, ma non basta. Le emozioni non sono finite. Al terzultimo giro Iannone ne passa due, Rossi e Marquez, in uno solo colpo, e all’ultimo si difende da Rossi con sportellata fino a stargli davanti sul traguardo. Favore ricambiato a Lorenzo dopo il traino della qualifica. Ma a Jorge non è bastato. Il titolo, comunque, a due gare dalla fine è più vicino alla strada per Tavullia.