MotoGp, polemica sulla pole tra Valentino Rossi e Lorenzo

di redazione blitz
Pubblicato il 10 Ottobre 2015 14:49 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2015 14:50
http://tv.liberoquotidiano.it/news/sfoglio/11836831/Moto-Gp--polemica-sulla-pole.html?refresh_ce

Valentino Rossi nella foto LaPresse

MOTEGI, GIAPPONE – Valentino Rossi partirà dalla prima fila a Motegi, per lui il secondo posto di fianco al rivale Jorge Lorenzo. Proprio con Lorenzo è scattata una piccola polemica sulla pole position del pilota pesarese. Ne parla Libero Quotidiano.

Valentino Rossi – “Abbiamo migliorato tanto – ha detto soddisfatto Valentino – facendo buone mosse e crescendo soprattutto in frenata. Ho trovato nelle Libere 4 il passo per andare forte come Lorenzo, poi in qualifica ho fatto un piccolo errore nel finale dove credo di aver perso quel decimo che mi manca, ma è un secondo posto per cui avrei messo la firma. Mi dispiace perché la pole è sempre importante, ma sono contento perché mi sento competitivo per lottare con Jorge: questa è una delle sue piste preferite e se siamo così veloci vuol dire che siamo messi bene. Jorge dice che ho seguito le sue linee? Diciamo che ho fatto una buona strategia ed ero al posto giusto al momento giusto, ma quando sei competitivo è facile, se non hai il passo resta difficile anche se hai una buona strategia. Adesso manca la cosa più importante, la gara: dicono che pioverà, ma sarebbe più bello sull’asciutto”.

Jorge Lorenzo – Lorenzo è in pole, ma non è entusiasta, recrimina su strategia e problemini in pista. Sperava in un vantaggio superiore su Valentino: “Abbiamo salvato una gomma morbida per il finale e l’ultimo tentativo ed è andata bene. Ma è una pole dal retrogusto amaro: un po’ la caduta, un po’ il posteriore che mi si bloccava, un po’ il vantaggio esiguo alla fine. Ce l’ho fatta per un pelo, ma Valentino mi ha seguito nel primo tentativo e così ha visto delle linee che poi ha sfruttato bene nel secondo tentativo e ora è lì vicino. Con un’altra strategia, magari era più lontano…Insomma, bene perché la pole è sempre la pole, ma non è la più euforica della mia vita. La gara? Se piove sarà uno sport diverso, se sarà asciutto noi abbiamo un buon ritmo”.