Motogp Valencia: Valentino Rossi 4°, Jorge Lorenzo campione

di Danilo Meconio
Pubblicato il 8 novembre 2015 15:15 | Ultimo aggiornamento: 8 novembre 2015 20:44

VALENCIA – Valentino Rossi ha fatto il possibile. Anche un po’ di più. Ma non è bastato. Alla fine il campione del mondo della MotoGp 2015 è Jorge Lorenzo che trionfa e sorpassa il dottore sul circuito di casa. Nell’ultimo e decisivo gp Lorenzo è stato in testa dall’inizio alla fine. Marquez, arrivato secondo, ha dato la sensazione per tutta la gara di essere più veloce di lui ma non ha mai attaccato Lorenzo. Scelta che, dopo tutti i veleni di queste due settimane, farà discutere ancora. Dani Pedrosa, invece, dopo una sofferenza iniziale ha tentato una rimonta nel finale ma si è dovuto accontentare del terzo posto. Al quarto posto, staccato di 15 secondi dai primi, Valentino Rossi.

Troppo penalizzante partire all’ultimo posto. Rossi ha corso da fuoriclasse autentico rimontando dal 26mo posto iniziale fino al quarto. Ha inanellato giri sempre al passo coi primi. Ha rischiato il giusto, con classe ma senza strafare, senza rischiare di compromettere tutto con una caduta. Dopo un giro era già sedicesimo, dopo una decina quinto. Alla fine, dopo il sorpasso di Andrea Dovizioso Valentino Rossi con metà gara ancora da fare si è messo al quarto posto.

A quel punto, però, la rimonta si è fermata. Davanti il trio composto da Jorge Lorenzo, Marc Marquez e Dani Pedrosa era già avanti di 11 secondi. Un gap incolmabile anche perché, alla prova dei fatti, Rossi (forse anche per lo sforzo chiesto alle sue gomme) ha mostrato di non avere il passo per tenere testa ai primi. Quando si è trovato al quarto posto era in ritardo di una decina di secondi nei confronti di Pedrosa. Da quel momento il divario non si è assottigliato, anzi. Valentino ha capito che non c’era più margine e ha portato a casa una grande ma amarissima rimonta: 22 posizioni recuperate in 30 giri che non sono comunque bastate per il titolo.

L’amarezza però non è legata ad oggi. Forse Lorenzo, più veloce in tutto il week end, avrebbe visto lo stesso. Ma non c’è la controprova. C’è invece la sensazione che questo mondiale sia stato praticamente assegnato a tavolino. Dai giudici. Quelli che a Sepang, dopo aver visto il duello tra Rossi e Marquez hanno deciso per una sanzione in qualche modo “scientifica”, una sanzione che teoricamente avrebbe lasciato il dottore in gara ma che nei fatti ha trasformato quella di Valencia in una impresa impossibile.  Senza nulla togliere a un Lorenzo che non ha mai mollato la MotoGp non aveva francamente bisogno di un epilogo così.

 

Classifica finale Motogp 2016

1) Jorge Lorenzo 330

2) Valentino Rossi 325

3) Marc Marquez 242