Moto Gp, Rossi indietro, stanco e dolorante: “Oggi ho finito la forza”

Pubblicato il 15 Marzo 2011 19:15 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2011 19:32

ROMA – ”Non sono ancora pronto a fare 100 giri in due giorni”: cosi’ ha esordito Valentino Rossi, lunedì 14 marzo, al termine del secondo giorno di prove sul circuito di Losail, in Qatar, prima dell’inizio del Mondiale, domenica prossima.

”Oggi la forza mi è finita mentre stavamo provando a fare un long run, ho cercato di andare più forte ma proprio non ce la facevo”, ha ammesso.

Come domenica, il “dottore” è anche caduto. ”Sono stati due errori stupidi, cadutine, fortunatamente. Oggi ho toccato la linea bianca con la ruota e sono caduto, poi sono tornato in pista e ho fatto il mio giro veloce, quindi tutto ok. Poi non ho montato le gomme morbide alla fine – spiega – e quando gli altri hanno iniziato a spingere io non ce la facevo più”.

La sua Ducati continua ad essere non troppo amichevole, soprattutto in alcune situazioni. ”La moto – ha continuato il nove volte campione del mondo – è ancora un po’ troppo cattiva in accelerazione e inserimento di curva. La Ducati è più difficile da guidare rispetto alla Yamaha, che quando non andava, riuscivo a mettarci una pezza, perché era più facile, quindi adesso soffro ancora di più”.

”Stiamo provando a trovare delle soluzioni – ha proseguito -, ma quello che più da fastidio è la spalla. Come accadeva lo scorso anno, quando inizio a sentire la fatica compenso con il braccio sinistro, poi quando anche lì finisce la forza inizio ad andare sempre più piano e prendo anche 6-8 decimi”.

Il tempo di lunedì non dice la verita’ sullo stato dell’arte tra Rossi e la Ducati. Di certo il crono fatto dal francese De Puniet (che è solo a 0”7 da Stoner) è più veritiero rispetto al tempo di Vale. ”Randy si sta trovando molto bene con la Ducati – ha proseguito Vale – e anche ai test di Valencia a fine anno non era andato male. Certo è che se fossi stato meglio sarei stato più o meno veloce come lui. Tra il mio distacco di 1”3 e il suo di 0”7, diciamo che il mezzo secondo che c’è di mezzo è dovuto alla condizione non favorevole della spalla, e ci vorrà ancora pazienza”.

Con le prove di lunedì si è chiusa la fase pre-campionato: tra poco meno di due giorni, si tornerà a fare sul serio, sempre sul circuito di Losail. ”Per la gara – conclude Rossi – credo che potremo fare un lavoro migliore. Partiremo dal setting base Ducati e faremo qualche modifica, certo che se fossi al 100% fisicamente… Ora aspettiamo questi due giorni, mi allenerò e farò massaggi. Non riuscirò a fare tanto, ma cercherò di essere ancora più in forma”.