Mourinho cita Hegel per scacciare le critiche: “Resto il più grande”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 agosto 2018 17:56 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2018 17:56
Mourinho cita Hegel, il Video

Mourinho cita Hegel, il Video

MANCHESTER (INGHILTERRA) – “Avete letto Georg Wilhelm Friedrich Hegel?”. Abituato a spiazzare sempre, Josè Mourinho supera se stesso in una conferenza-stampa show nella quale rivendica i suoi successi e cita il filosofo tedesco per scacciare tutti i critici. Giocando sulla loro ignoranza, con una piccola modifica alla citazione che nessuno nota [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. “Alleno uno dei piu’ grandi club al mondo, ma sono uno dei piu’ grandi al mondo”, ha detto il tecnico del Manchester United, all’antivigilia della partita in casa del Burnley, parlando del suo inizio negativo.

“Ho vinto otto titoli, non titoletti qualsiasi, titoli veri, in Spagna, Italia e Inghilterra: nessuno ci e’ riuscito”. Ma sarà il più grande anche se non vincera’ con lo United? la domanda. E qui scatta la risposta al cronista. “Certo. Ti chiedo una cosa: conosci i filosofi? Leggi qualcosa per informarti? Leggi Georg Wilhelm Friedrich Hegel: dice che la ‘verita’ è nell’intero’…”. Citazione dotta, ancorchè non perfetta: ‘la verità è l’intero’, scriveva il padre dell’idealismo tedesco nella ‘Fenomenologia dello Spirito’.

Tre punti necessari al Manchester United domenica nella vicina Burnley per non chiudere il capitolo Mourinho. Tra gli incontri piu’ interessanti del fine settimana europeo, prima della pausa per le nazionali, ci sono anche Leicester-Liverpool, Watford-Tottenham, Leverkusen-Wolfsburg, Celta-Atletico, Nimes-Psg, Monaco-Marsiglia e Zenit-Spartak.

-INGHILTERRA: Tempi cupi per Mourinho che si gioca la panchina dopo il tracollo col Tottenham e le tensioni con proprieta’ e Pogba. Buon per lui che l’impegno col Burnley e’ facile, ma ci vuole una vittoria per guadagnare tempo e raddrizzare la stagione, in vista anche della sfida con la Juve di Ronaldo. Big match nel quartetto di testa: il solido Tottenham di Kane gioca in casa del sorprendente Watford, feudo dei Pozzo. Impegno probante per il Liverpool di Salah e Alisson in casa del robusto Leicester mentre la gara piu’ semplice sembra quella del Chelsea di Sarri che riceve il modesto Bournemouth. Sfida Guardiola-Benitez col City che vuole cancellare il pari col Wolves. Il West Ham di Anderson, ultimo, cerca tre punti col Wolves: brutto esordio per il quotato tecnico Pellegrini. Domani: 13.30 Leicester-Liverpool, 16 Chelsea-Bournemouth, West Ham- Wolves, 18.30 City-Newcastle Domenica 2: 14.30 Cardiff-Arsenal, 17 Burnley-United, 17 Watford-Tottenham

-SPAGNA: turno interlocutorio per Real e Barca, appaiate in testa e impegnate in gare interna sulla carta morbide, con Leganes e Huesca (prima volta in massima divisione in 96 anni). Piu serio il compito dell’Atletico in casa del Celta. Siviglia favorito nel derby col deludente Betis, Valencia in cerca di riscatto nell’altra stracittadina col Levante. Villarreal a caccia dei tre punti col Girona dopo un inizio al rallentatore. Oggi: 22 Villarreal-Girona Domani: 18.30 Celta-Atletico, 20.45 Real-Leganes Domenica 2: 12 Levante-Valencia, 18.30 Barcellona-Huesca, 20.45 Betis-Siviglia

-GERMANIA: Secondo successo in vista per il Bayern, atteso dalla trasferta di Stoccarda in una Bundesliga ancora da decifrare. Lipsia, Hoffenheim, Leverkusen e Schalke in cerca di riscatto casalingo dopo l’esordio flop: dovrebbero ottenerlo ricevendo Dusseldorf, Friburgo, Wolfsburg e Hertha, anche se le ultime due hanno debuttato molto bene. Destinato a restare in vette sembra il Francoforte, che ospita il Brema. Oggi: 20.30 Hannover-Dortmund Domani: 15.30 Hoffenheim-Friburgo, Augsburg-Moenchengladbach, Leverkusen-Wolfsburg, 18.30 Stoccarda-Bayern Domenica 2: 15.30 Lipsia-Dusseldorf, 18 Schalke-Hertha

-FRANCIA: Grande festa a Nimes (in Ligue1 dopo 25 anni) per l’arrivo degli assi del Psg. La matricola, che ha gia’ battuto 3-1 il Marsiglia, vuole fare bella figura. Se gli riuscira’ potrebbe restare solo in vetta il Digione (che ha umiliato il Nizza in casa) che riceve il Caen. L’incontro piu’ interessante e’ pero’ Monaco-Marsiglia, per ora attardate: chi perde si allontana dalle prime pizze. Garcia potrebbe far esordire Strootman. Anche per Niang, passato al Rennes, ci potra’ essere il debutto nella gara col Bordeaux. E’ atteso anche il risveglio del Nizza di Balotelli in casa del favorito Lione. Il convincente Lilla prova a mantere il terzo posto in casa dell’Angers. Oggi: 20.45 Lione-Nizza Domani: 17 Nimes-Psg, 20 Digione-Caen, Angers-Lilla Domenica 2: 17 Rennes-Bordeaux, 21 Monaco-Marsiglia Negli altri campionati europei, in Olanda il Psv ospita il Willem II domani alle 19.45.

In Portogallo spicca la sfida tra due delle quattro capoliste (il Porto insegue), lo Sporting e il sorprendente Feirense, domani alle 22. In Russia lo Zenit vola e cerca la sesta vittoria nel big match con l’inseguitore Spartak Mosca, domenica alle 18. Puo’ essere gia’ la svolta del torneo. In Turchia il Galatasaray capolista ha un impegno serio in casa del Trebisonda domani alle 20.45. In Belgio ci sono 5 squadre in 2 punti: la sfida piu’ interessante e’ Anderlecht-Anversa, domenica alle 14.30.