Mourinho in lacrime: “Il mio cane Leya è morto a Natale, era tutto per me”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 27 Dicembre 2019 16:58 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2019 16:58
Mourinho in lacrime: "Il mio cane Leya è morto a Natale, era tutto per me"

Mourinho in lacrime per la morte del suo cane (foto da video YouTube)

LONDRA (INGHILTERRA) – Il Tottenham continua a vincere, Mourinho  è già entrato nel cuore dei suoi nuovi tifosi ma dopo l’ultimo successo contro il Brighton è apparso triste come se avesse perso per sei a zero. Per questo motivo, i giornalisti inglesi gli hanno chiesto spiegazioni ricevendo la seguente risposta da parte dello Special One: “Abbiamo vinto ma sono triste perché è morto il mio cane Leya. E’ morto il giorno di Natale. Per me era tutto, era la mia famiglia. Sono veramente a pezzi ma devo comunque andare avanti…”. 

José Mourinho ha sempre amato con tutto il suo cuore il suo Yorkshire Leya. Nel 2007, quando lo Special One era allenatore del Chelsea, è arrivato a farsi arrestare per il suo amore a quattro zampe. La  polizia entrò nella lussuosa abitazione del tecnico portoghese per sequestrare il suo cane, Mourinho si oppose alle forze dell’ordine e venne arrestato.

La polizia accusò lo Special One di aver portato il suo cane all’estero e di averlo riportato in Gran Bretagna senza la somministrazione dei vaccini necessari. Così Mourinho fu costretto a qualche ora di cella prima di ritornare nella sua villa da mille e una notte. 

Il video da YouTube con le lacrime di José Mourinho, per la morte del suo cane, nel corso di una intervista rilasciata alla tv inglese.