Nainggolan “avvisa” il Cagliari: “Serate, discoteche, alcol? Senza non sarei me stesso”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 Novembre 2019 17:10 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2019 17:10
Nainggolan con la moglie Claudia Lai discoteche alcol serate la sua passione

Radja Nainggolan con la moglie Claudia Lai (foto da Instagram)

CAGLIARI  – Radja Nainggolan, uno dei calciatori più in forma di questo primo scorcio di campionato, è stato intervistato da Sport Week, settimanale della Gazzetta dello Sport, per parlare del suo passato alla Roma e all’Inter e per parlare del suo presente al Cagliari, squadra che sta trascinando nelle zone alte della classifica a suon di grandi prestazioni. 

Nainggolan ha spiegato i motivi che non gli hanno permesso di inserirsi completamente nell’ambiente Inter. Poi ha parlato del suo legame con la moglie e con la città di Cagliari, squadra dove ha spiccato il definitivo salto di qualità da calciatore. 

Le dichiarazioni di Radja Nainggolan a Sport Week sono riportate da dagospia.com:  “All’Inter, all’inizio sono stato fischiato perché parlavo di Roma e della Roma, che è stata casa mia.

Ma io non sono uno di quelli che bacia la maglia della squadra dove è appena arrivato. Sono tornato a Cagliari anche per mia moglie: qui è nata, ha la famiglia e gli amici. Qui, per lei è più facile combattere. Serate, discoteche, alcol? Se voglio, io posso rinunciare a tutto. Ma non sarei me stesso”.