Nani: “Cristiano Ronaldo ha imparato tanto da me in gioventù”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 25 Marzo 2020 17:16 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2020 17:16
Nani: "Cristiano Ronaldo ha imparato tanto da me in gioventù"

Nani: “Cristiano Ronaldo ha imparato tanto da me in gioventù” (foto Ansa)

ORLANDO (STATI UNITI) – Nani sta chiudendo la sua carriera da calciatore professionista negli Stati Uniti con la maglia dell’Orlando City, club dove in passato ha giocato anche il brasiliana Kakà.

Nel corso di una intervista rilasciata al magazine della Major League Soccer, ovvero la massima serie del calcio statunitense, Nani ha composto la sua squadra dei sogni. 

In questa formazione ha inserito, tra gli altri, Cristiano Ronaldo, De Gea e Scholes, calciatori che ha conosciuto ai tempi del Manchester United.

Le sue dichiarazioni su questi tre calciatori sono riportate da tuttojuve.com.

Cristiano Ronaldo con tutte queste capacità, i piedi veloci, ha imparato molto da me in gioventù. Lo sa, lo sa.

David de Gea è in porta, un ottimo giocatore e uno dei migliori al mondo, ma deve portare con sé gli occhiali perché senza non vede niente.

Paul Scholes”, ha detto. “grande controllo della palla e grande visione”.

Nani ha stupito non tanto per gli apprezzamenti tecnici a Cristiano Ronaldo, visto che le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti, ma per aver svelato di avergli fatto da “maestro” ai tempi del Manchester United.

Secondo Nani infatti, Cr7 avrebbe imparato molto da lui. Forse si riferisce ad alcuni suoi dribbling funambolici, dall’alto coefficiente di difficoltà, poi riproposti anche da Cristiano Ronaldo ai tempi dello United.

Con il passare degli anni, Ronaldo è diventato più concreto. Adesso è una autentica macchina da gol e spesso gioca anche come centravanti.