Napoli ai tifosi: “No fumogeni né gente sulle scale”. Rischio porte chiuse

napoli, san paolo, europa league, alessandro formisano
Pubblicato il 6 Novembre 2012 17:35 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2012 17:36
napoli san paolo

Stadio San Paolo a Napoli (LaPresse)

NAPOLI – Tutti seduti al loro posto, senza occupare i settori chiusi e soprattutto senza sedersi sulle scale. E soprattutto: niente fumogeni. Raccomandazioni che sembrano superflue e che invece, secondo la società calcio Napoli è necessaria soprattutto se da questa raccomandazione dipende la possibilità o meno di continuare a tenere le porte aperte dello stadio San Paolo in Europa.

Quindi il Napoli via radio fa un vero e proprio appello ai suoi tifosi indicandogli il comportamento da tenere per evitare che la gara interna con il Psv Eindovehn, forse decisiva per il passaggio del turno in Europa League, si debba giocare a porte chiuse.

A fare l’appello ai tifosi, è il manager del Napoli Alessandro Formisano, responsabile dei lavori eseguiti al San Paolo proprio su richiesta della Uefa. Formisano ne ha parlato a un’emittente locale, Radio Marte:

“Faccio un invito ai tifosi- le sue parole riportate dal Mattino – in vista della gara con il giovedì: non bisogna accendere fumogeni e bisogna lasciare libere le vie di accesso sugli spalti che – da regolamento – sono indispensabili in caso di soccorso. Noi abbiamo personale sanitario di primo intervento. Le scale occupate potrebbero costarci comunque la squalifica, quindi abbiamo bisogno della collaborazione dei tifosi, altrimenti rischiamo di giocare la sfida con il Psv a porte chiuse”.