Napoli eliminato dall’Europa League, squadra Ancelotti chiude con zero titoli

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 aprile 2019 21:39 | Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2019 23:19
Napoli eliminato dall'Europa League, squadra Ancelotti chiude con zero titoli

Napoli eliminato dall’Europa League, squadra Ancelotti chiude con zero titoli. Foto ANSA / CESARE ABBATE

NAPOLI – Ritorno dei quarti di finale di Europa League, Napoli-Arsenal 0-1, gol: Lacazette su calcio di punizione al 37′ (0-2 nella gara di andata).

Napoli saluta l’Europa, Ancelotti chiude senza trofei. 

Un brutto Napoli esce a testa bassa dall’Europa League e chiude la stagione senza trofei. La squadra di Ancelotti, salvo ribaltoni delle ultime giornate, chiuderà il campionato al secondo posto, molto distante dalla Juventus, è stata eliminata dai quarti di finale di Coppa Italia dal Milan ed è stata eliminata alla fase a gironi di Champions League.

Stasera serviva una rimonta storica ma il Napoli ha creato pochissime occasioni da gol. I campani recriminano per il gol annullato a Milik, per un fuorigioco dubbio, e per l’errore di Meret sulla rete dell’Arsenal ma per il resto non hanno mai dato la sensazione di poter passare il turno. A rendere ancora più amara questa sconfitta, ci si è messo Insigne che al momento della sostituzione si è arrabbiato con Carlo Ancelotti. Adesso l’ex allenatore del Bayern Monaco dovrà gestire anche questo caso in settimana ma ha l’esperienza e la caratura per farlo. 

Napoli-Arsenal 0-1, Lacazette decide la partita di ritorno su punizione. 

Al momento dell’arrivo di Ancelotti, i tifosi del Napoli si aspettavano un salto di qualità e speravano di chiudere la stagione con 

Al 7′, Ramsey ha cercato il gol con un tiro da fuori area di rigore ma Meret ha bloccato la sfera senza alcun problema. Al 16′, Koulibaly ha messo in porta Callejon con un gran passaggio filtrante ma l’attaccante spagnolo ha calciato sul corpo di Cech. Al 23′, Milik ha aveva segnato con un bel pallonetto su Cech su assist di Insigne ma era in fuorigioco al momento del tocco vincente.

Al 27′, Zielinski ha crossato molto bene per Milik ma il centravanti polacco ha colpito male con la testa sprecando una ottima occasione da gol. Al 34′, Ramsey è uscito dal campo per un infortunio muscolare ed al suo posto è entrato l’ex calciatore del Borussia Dortmund Henrix Mxit’aryan. Al 37′, l’Arsenal è passato in vantaggio con un gol su calcio di punizione di Lacazette. Meret non ha tentato nemmeno la parata. Il primo tempo è terminato con l’Arsenal in vantaggio di un gol sul Napoli. 

Al 49′, a inizio ripresa, Aubameyang è stato dimenticato dalla difesa del Napoli ma si è divorato un gol davanti a Meret. Grande parata dell’ex estremo difensore della Spal. Al 60′, Lorenzo Insigne è stato sostituito da Younes. Al momento dell’uscita dal campo, l’attaccante campano si è arrabbiato con Carlo Ancelotti. Non l’ha presa bene. Nei minuti successivi, il Napoli ha cercato di segnare un gol senza riuscirci ed è uscito meritatamente dall’Europa League. 

Napoli-Arsenal, le scelte degli allenatori.

Il Napoli cerca la rimonta impossibile puntando sul collaudato 4-4-2. Carlo Ancelotti ha deciso di dare fiducia al giovane Alex Meret tra i pali. L’ex portiere della Spal ha giocato un’ ottima partita a Londra nonostante la sconfitta. L’ex allenatore del Real Madrid punta su una difesa a quattro con Chiriches terzino destro, Ghoulam terzino sinistro con Kalidou Koulibaly, reduce da una doppietta al Chievo Verona, e Maksimovic al centro della difesa. 

Ancelotti punta su un centrocampo a quattro con Callejon ala destra, Zielinski ala sinistra, Allan mediano a protezione della difesa e Fabian Ruiz nel ruolo di inventore di gioco. Quello che faceva Jorginho la scorsa estate. 

Napoli senza tridente ma con Milik nel ruolo di prima punta e Lorenzo Insigne nel ruolo di seconda punta. In questo momento, sono i due attaccanti che offrono maggiori garanzie al Napoli. 

L’Arsenal si presenta al San Paolo con la chiara intenzione di segnare un gol per ipotecare il passaggio del turno di Europa League. Emery ha deciso di far scendere in campo la sua squadra con il 3-4-1-2. L’ex tecnico del Siviglia ha deciso di confermare Cech tra i pali e di schierare una difesa a tre con Sokratis, ex calciatore del Milan, Koscielny e Monreal. Centrocampo a quattro con Maitland-Niles, il neo juventino Ramsey, Xhaka e Kolasinac. Torreira gioca dietro le punte che sono Aubameyang e Lacazette. 

Le FORMAZIONI UFFICIALI di Napoli-Arsenal, partita valida per il ritorno dei quarti di finale di Europa League.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Zielinski, Fabian Ruiz; Insigne, Milik. Allenatore: Ancelotti.

ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Sokratis, Koscielny, Monreal; Maitland-Niles, Ramsey, Xhaka, Kolasinac; Torreira; Aubameyang, Lacazette. Allenatore: Emery.

ARBITRO: Hategan (Romania).