L’Atalanta vince a Napoli e aggancia il Milan al quarto posto, show di Zapata

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Aprile 2019 20:30 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 15:53

NAPOLI – Serie A, posticipo del lunedì del campionato italiano di calcio. Napoli-Atalanta 1-2, gol: Dries Mertens al 28′, Duvan Zapata al 70′ e Mario Pašalić all’80’. 

Altro che testa alla semifinale di Coppa Italia! L’Atalanta è andata a vincere sul campo del Napoli, in rimonta, e ha agganciato il Milan al quarto posto in classifica, ultimo utile per qualificarsi alla prossima Champions League. La squadra allenata da Gasperini è andata sotto per colpa di un gol fortunoso di Mertens, ha rischiato in più occasioni di subire la seconda rete ma poi nella ripresa ha completato una rimonta capolavoro che l’ha portata al quarto posto in classifica.

Zapata ha pareggiato i conti su cross di Ilicic e ha servito l’assist per la rete decisiva di Pasalic. A cinque giornate dal termine, il Napoli è certo di partecipare alla prossima Champions League. Per il resto ci sono tante squadre invischiate nella lotta per un posto nella prossima Champions League. Inter terzo e con ottime possibilità di qualificazione. La vera lotta è per il quarto posto tra Milan, Atalanta, Roma, Torino e Lazio. 

Napoli-Atalanta 1-2, Zapata e Pasalic completano la rimonta al San Paolo. 

Pronti via e Mancini rimedia subito un’ammonizione. Al primo minuto, il calciatore dell’Atalanta ha fermato una ripartenza pericolosa di Dries Mertens. Al 4′, José Maria Callejon si rende protagonista del primo tiro in porta della partita. E’ una conclusione potente ma centrale che Gollini blocca senza alcun problema. Al 7′, Milik libera al tiro Fabian Ruiz ma la conclusione dello spagnolo è respinta dalla difesa dell’Atalanta. 

Al 13′, Vlade Chiriches è costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Il Napoli ha subito molti infortuni in questa zona del campo. Al suo posto entra il giovane Luperto. Dopo alcuni minuti di supremazia territoriale, il Napoli è passato in vantaggio al 28′ con Dries Mertens. Cross di Malcuit, tocco di Mancini e carambola decisiva sull’attaccante belga.

Al 33′, Mertens ha seminato il panico nell’area di rigore dell’Atalanta ma poi ha concluso debolmente e Gollini è riuscito a bloccare la sfera. Al 34′, Zielinski è stato messo in porta da un tocco geniale di Milik ma ha calciato sul corpo di Gollini. Il primo tempo è terminato con il Napoli in vantaggio di un gol sull’Atalanta grazie alla marcatura di Dries Mertens. 

Al 51′, a inizio ripresa, Milik ha scavalcato Gollini con un bel pallonetto su assist di Dries Mertens. Il gol è stato evitato da un intervento sulla linea di porta del difensore dell’Atalanta Masiello. Al 68′, Mertens ha superato in dribbling Castagne e si è presentato davanti a Gollini ma la sua conclusione è terminata sull’esterno della rete della porta dell’Atalanta. Al 70′ l’Atalanta, dopo tanti gol falliti dal Napoli, ha pareggiato il match con Duvan Zapata. Il centravanti colombiano ha anticipato Kalidou Koulibaly su cross perfetto di Ilicic e ha segnato da due passi. 

All’80’, l’Atalanta ha sorpassato il Napoli con il gol di Mario Pašalić. Il centrocampista ha segnato a porta vuota dopo un ottimo assist di Duvan Zapata. E’ finita, l’Atalanta ha vinto a Napoli e ha agganciato il Milan al quarto posto in classifica. 

Napoli-Atalanta, le scelte di Carlo Ancelotti e Gian Piero Gasperini. 

Napoli-Atalanta è una partita tra squadre con motivazioni forti. I campani devono riscattarsi dopo l’eliminazione dall’Europa League per mano dell’Arsenal e devono difendere il secondo posto dall’assalto dell’Inter. L’Atalanta è lontana tre punti dal quarto posto occupato dal Milan, ultimo utile per partecipare alla prossima Champions League, in caso di vittoria, aggancerebbe i rossoneri allenati da Gattuso.

Carlo Ancelotti ha deciso di puntare su uno scolastico 4-4-2, non è tempo di esperimenti dopo una batosta come quella contro l’Arsenal, con Ospina tra i pali, Malcuit terzino sinistro, Chiriches e Koulibaly al centro della difesa e Hysaj come terzino destro. Centrocampo a quattro con José Maria Callejon esterno destro, Allan mediano a protezione della difesa, Fabian Ruiz in cabina di regia e Zielinski esterno sinistro. Attacco a due con Milik centravanti e Dries Mertens seconda punta. 

Gasperini risponde con il 3-4-2-1. Un modulo coraggioso ed offensivo per questa partita di cartello del campionato italiano di calcio di Serie A. Gollini tra i pali, difesa a tre con Mancini, Masiello e Djimsiti. Centrocampo a quattro con Hateboer e Castagne sulle corsie esterne, mentre De Roon e Freuler agiranno nella zona mediana del campo. Sulla trequarti campo, spazio all’estro di Pasalic e Gomez. Torna Duvan Zapata nel ruolo di unica punta. 

FORMAZIONI UFFICIALI di Napoli-Atalanta, posticipo di Pasquetta del campionato italiano di calcio di Serie A. 
NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Chiriches, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens, Milik. All. Ancelotti.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Mancini, Djimsiti, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Pasalic, Gomez; Zapata. All. Gasperini.