Napoli-Bari gol e spettacolo: al San Paolo finisce 2-2

Pubblicato il 12 settembre 2010 22:45 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2010 22:46

Napoli-Bari 2-2, gol: Barreto 12′, Cavani 29′, Cannavaro 88′, Castillo 90′.

Napoli-Bari termina sul risultato di 2-2. Vanno in gol Victor Barreto, Edinson Cavani, Paolo Cannavaro e Inacio Castillo.

Il Bari parte molto bene e trova la rete del vantaggio con Victor Barreto. Il centravanti brasiliano è bravissimo a infilare il pallone in rete con una spettacolare mezza rovesciata.

I padroni di casa del Napoli, sospinti da un meraviglioso San Paolo, trovano il gol del pareggio con l’attaccante uruguaiano Edinson Cavani. Il suo tiro secco non lascia scampo a Francoise Gillet.

Il Napoli aumenta il suo forcing offensivo e riesce a trovare la rete del 2-1 con gol del capitano Paolo Cannavaro. La vittoria degli azzurri sfuma al 90′ quando l’attaccante del Bari Nacho Castillo trova la rete del 2-2.

Come seguire la partita in streaming: I siti di riferimento per seguire la partita in diretta live streaming in tempo reale sono Roja Directa, My2p, Diretta e Eurosport.

Introduzione alla partita del San Paolo:

Bari non passa a Napoli dal dicembre 1959: 2-1 in serie A. Bandito il pareggio nei 4 precedenti tecnici ufficiali tra Mazzarri e Ventura: conduce il tecnico del Napoli per 3 vittorie ad 1.

La formazione partenopea non subisce gol in casa da 273′, ovvero dalla rete di Jimenez all’ 87′ di Napoli-Parma 2-3 del 10 aprile scorso. Poi si sommano i restanti 3′ di quel match e le intere partite contro Cagliari (0-0 in A), Atalanta (2-0 in A) ed Elfsborg (1-0 in Europa League).

Escludendo agosto e giugno, dove in Italia non sempre si gioca il campionato, settembre e’ – accanto a dicembre – uno dei due mesi d’oro per le formazioni allenate da Giampiero Ventura, che viaggiano ad una media punti partita di 1,60, frutto di un bilancio composto da 29 vittorie, 20 pareggi e 18 sconfitte in 67 incontri disputati.

Il Bari non subisce gol dal 63′ di Udinese-Bari 3-3 del 9 maggio scorso, punto di Di Natale. Da allora si sommano i restanti 27′ di quella gara e le intere contro Fiorentina (2-0 in A) e Juventus (1-0 in A).

Notiziario di Napoli-Bari.

NAPOLI: LAVORO DIFFERENZIATO PER HAMSIK. Seduta pomeridiana per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match contro il Bari di domenica sera, posticipo della seconda giornata di Serie A al San Paolo (ore 20.45).

Hamsik, che ha giocato i due match di qualificazione ad Euro 2010 con la Slovacchia, ha svolto lavoro differenziato. Zuniga, reduce dagli impegni con la Colombia, ha fatto corsa leggera, mentre Lavezzi, come da programma, si aggreghera’ domani alla squadra. Domani seduta pomeridiana.

BARI: IN DUBBIO SOLO RIVAS Allenamento pomeridiano a porte chiuse, sull’erba dello stadio comunale di Bitonto, per il Bari in vista della trasferta di domenica a Napoli. Il tecnico Ventura ha allenato solo oggi il gruppo al completo, dopo le defezioni nei primi giorni della settimana dei giocatori impegnati con le nazionali (Ghezzal, Kutuzov, Gillet e D’Alessandro).

L’unico acciaccato resta l’esterno Rivas, che ha svolto lavoro differenziato, ma potrebbe essere disponibile per la trasferta campana. Sul piano tattico l’allenatore barese potrebbe confermare la formazione che ha battuto la Juventus all’esordio in casa.

L’alternativa sarebbe un 4-4-2 con un esterno meno offensivo: in questo caso Ghezzal o Alvarez cederebbero il posto a Gazzi o Pulzetti. Procede in modo abbastanza fiacco, intanto, la prevendita dei biglietti per il settore ospiti del San Paolo, riservato ai sostenitori del Bari dotati di tessera del tifoso.

Bari ammazza-Juventus alla prova del San Paolo. Il tecnico Giampiero Ventura si presenta molto prudente alla vigilia della trasferta contro il Napoli.

”I campani – spiega – hanno qualita’ pura, grande condizione fisica e,soprattutto, non perdono la prima partita in casa da molti anni. Sono una squadra da temere, la terza-quarta forza del campionato”. Al San

Napoli-Bari, diretta live streaming in tempo reale

Paolo, comunque, ci sara’ spettacolo. ”E’ una partita che puo’ appagare gli amanti del calcio – analizza – e soprattutto gli amanti delle tattiche.

Chi dovremo tenere d’occhio? Lavezzi e’ letteralmente impressionante. A Firenze gli ho visto fare giocate incredibili”. Sull’atteggiamento dei pugliesi il tecnico aggiunge: ”Il Bari ha due alternative: andare al San Paolo per sperare o andare per crederci. Io opto per la seconda possibilita’. Siamo ancora all’inizio della stagione e abbiamo bisogno di prendere consapevolezza di quello che siamo.

Se facciamo una prestazione sopra le righe, potremo definire il Bari come la squadra che mette in difficolta’ le grandi”.

I pugliesi dovrebbero confermare con il Napoli l’undici vittorioso contro la Juventus: Gillet tra i pali, Belmonte e Salvatore Masiello terzini, Andrea Masiello e Rossi (o Parisi) centrali, Almiron in regia, Donati interditore, Alvarez e Ghezzal sulle fasce.

In attacco Barreto con Kutuzov, reduce dalla convocazione con la Nazionale bielorussa. L’ultima battuta di Ventura sulla formazione e’ un elogio del gruppo, che lo sta seguendo nell’ardito progetto tattico del 4-2-4.

”Ho una rosa competitiva, con 19 giocatori dello stesso livello. Non so se Parisi giochera’ da centrale. Rossi ha fatto una buona prestazione contro la Juventus e vedo che cresce ogni giorno di piu’. Ma non pretendo tutto e subito, e’ giovane e ha bisogno di tanto lavoro”.