Napoli, Cannavaro: "Abbiamo giocato come voleva Mazzarri"

Pubblicato il 27 Ottobre 2011 17:25 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2011 17:38

NAPOLI – ''Abbiamo giocato come voleva il nostro allenatore e siamo contenti di questo risultato''.

Il difensore del Napoli Paolo Cannavaro, dai microfoni di radio Marte, analizza la sfida contro l'Udinese e parla dei prossimi impegni degli azzurri. ''Mazzarri nei 50 per il pallone d'oro? Non mi meraviglia'', ha commentato il capitano azzurro che poi aggiunge: ''Anche se sono di parte''.

''Noi lavoriamo con un'organizzazione precisa, – ha spiegato Cannaavaro – la fase difensiva la facciamo tutti. Nel calcio di oggi il nostro mister ci sta inculcando che si difende in undici, ed e' tutto vero. La dimostrazione e' Cavani che torna a darci una mano, Lavezzi che arriva ad aiutarci. Abbiamo affrontato l'Udinese come se fosse una grande squadra e cosi' faremo anche contro il Catania''.

Il fratello minore dell'ex capitano della Nazionale Fabio non partira' per Monaco di Baviera in quanto squalificato. ''Restero' qui a prepararmi per il campionato. Peccato non giocarla una partita cosi''', ha continuato. Alla domanda sullo scudetto Cannavaro junior ha risposto: ''Dobbiamo fare i fatti sul campo e inutile che ne parliamo. Sicuramente abbiamo fatto vedere cose importanti, del fatto che siamo tra le migliori del campionato non possiamo nasconderci. Possiamo essere la migliore, solo se lavoriamo e corriamo in tutte le partite. Questo e' il succo, ragazzi''.

''Deve passare il girone di andata – ha concluso capitan Cannavaro – e dal girone di ritorno possiamo capire chi ci sara' fino alla fine''.