Champions League, Napoli-Chelsea: le formazioni della partita Inler c’è

Pubblicato il 21 Febbraio 2012 9:28 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2012 9:28

NAPOLI, STADIO SAN PAOLO – Le formazioni di Napoli-Chelsea, andata degli ottavi di finale di Champions League in programma   allo stadio San Paolo alle 20.45: NAPOLI (3-4-2-1): 1 De Sanctis, 2 Grava, 28 Cannavaro, 6 Aronica, 11 Maggio, 88 Inler, 23 Gargano, 18 Zuniga, 17 Hamsik, 22 Lavezzi, 7 Cavani. (83 Rosati, 21 Fernandez, 85 Britos, 8 Dossena, 20 Dzemaili, 29 Pandev, 90 Ammendola). All.: Mazzarri.

CHELSEA (4-3-3): 1 Cech, 2 Ivanovic, 4 Luiz, 26 Terry, 3 Cole, 7 Ramires, 8 Lampard, 16 Meireles, 23 Sturridge, 11 Drogba, 10 Mata. (22 Turnbull, 17 Bosingwa, 24 Cahill, 5 Essien, 12 Mikel, 15 Malouda, 9 Torres). All.: Villas-Boas. Arbitro: Carballo (Spagna). Quote Snai: vittoria Napoli 2.30; pareggio 3.20; vittoria Chelsea 3.10.

Per la prima volta il Napoli ospita il Chelsea in gare ufficiali. Nei 4 precedenti con club inglesi al San Paolo nelle classiche eurocoppe azzurri imbattuti, con bilancio – a loro favore – di 2 vittorie ed altrettanti pareggi.    Per il Chelsea si tratta della 11 trasferta ufficiale in Italia e finora ha un bilancio di 1 sola vittoria (4 novembre 2003, 4-0 a Roma sulla Lazio in Champions League, con allenatore dei londinesi Claudio Ranieri), 5 pareggi e 4 sconfitte.    Sette giocatori del Napoli hanno finora disputato tutte le 6 gare disputate dai campani nella fase a gironi della Champions League in corso. Chi di loro giochera’ anche domani sera stabilira’ il nuovo record di presenze per un calciatore azzurro in coppa Campioni/Champions. I 7 giocatori sono Aronica, Campagnaro, Cavani, De Sanctis, Hamsik, Inler e Lavezzi. Adesso i 7 sono tutti primi ex-aequo con anche la coppia formata da Diego Maradona e Fernando De Napoli, che sommarono pure loro 6 presenze tra le edizioni del 1987/88 e del 1990/91.    L’ultimo gol ufficiale subito in casa dal Napoli risale allo scorso 16 gennaio quando, in serie A, impatto’ 1-1 contro il Bologna. L’autore del gol emiliano fu Acquafresca al 15′: da allora si contano i restanti 75′ di quel match, piu’ le intere partite contro Inter (vittoria per 2-0 in coppa Italia), Cesena e Chievo (rispettivamente 0-0 e successo per 2-0 in campionato), per un totale di 345′ di inviolabilita’ casalinga.    Il Chelsea non ha segnato solo in una delle ultime 12 euro-trasferte disputate: e’ accaduto l’8 dicembre 2010 quando, in Champions League, venne sconfitto per 0-1 in casa dell’Olympique Marsiglia. Nelle altre 11 partite prese in esame gli inglesi hanno realizzato 17 reti.    Dirige lo spagnolo Carballo, classe 1971, internazionale dal 2008, alla prima volta con il Napoli in gare ufficiali. L’arbitro spagnolo dirige per la seconda volta il Chelsea in gare ufficiali: nella Champions League 2010/11 vittoria per 2-0 a Mosca sullo Spartak. Il fischietto spagnolo conta una sola direzione nelle eurocoppe con club italiani: nell’Europa League 2009/10 la Roma venne sconfitta 0-2 a Basilea. Comprendendo anche il precedente con il Chelsea, Carballo arbitra per la settima volta in gare ufficiali squadre inglesi che finora sono imbattute: score – a loro favore – di 5 successi ed 1 pareggio. (A cura di Football Data).

”C’e’ un progetto triennale che e’ al suo primo anno e che andra’ avanti, il mio futuro non dipende dalla partita di domani con il Napoli”.    Cosi’ l’allenatore del Chelsea Andre’ Villas Boas ha risposto a chi, nella conferenza stampa della vigilia della sfida di Champions contro il Napoli, gli chiedeva del suo possibile esonero in caso di risultato negativo.     ”E’ chiaro – ha aggiunto l’allenatore portoghese – che quello che sta accadendo in questi mesi dipende anche dalla mia responsabilita’ ma i dirigenti del club mi hanno dato ampi segnali di fiducia nel nostro progetto”.