Napoli, il comunicato su Insigne e Allan scatenia l’ironia sui social

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2019 13:43 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2019 9:55

NAPOLI – “La Gazza scrive che Ancelotti avrebbe detto Ok alla vendita di Allan e Insigne. Possiamo definirla la prima grossa bufala della stagione. I giocatori del Napoli non sono in vendita. E non è arrivata nessuna offerta degna del loro valore. Se dovessero arrivare verranno valutate”.

Su Twitter, arriva la risposta del Napoli alle indiscrezioni di mercato pubblicate oggi da “La Gazzetta dello Sport” sulle possibili cessioni utili per sbloccare il mercato e “per fare cassa: Allan al Psg (65 milioni) e Lorenzo Insigne (70) per il quale ha avuto l’ok del tecnico”.

Un attacco diretto quello del Napoli nei confronti del quotidiano, che però lascia anche trapelare una leggera contraddizione in quanto la società sottolinea come i calciatori non siano in vendita, per poi ammettere che offerte adeguate verrebbe poi valutate.

Il tweet ha scatenato l’ironia sui social: “Non sono in vendita a meno che non arrivino offerte. Non fa una piega” scrive un utente. “Non li hanno di certo dichiarati incedibili” sottolinea un altro. “Il primo caso di giocatori non in vendita ma sul mercato” scherza un altro tifoso (fonte AGI).

La verità è che Lorenzo Insigne ed Allan sono tutto meno che incedibili. Il Napoli vuole fare investimenti importanti. Nelle prossime ore dovrebbe arrivare James Rodriguez e nel corso dell’estate potrebbero arrivare anche Kostas Manolas e Lozano.

Il colombiano costerà poco nell’immediato, visto che il Napoli pagherà solamente dieci milioni di euro per il prestito, ma tanto la prossima estate quando i campani dovranno sborsare altri quaranta milioni di euro per acquistarlo a titolo definitivo. 

Su Manolas ci sono pochi calcoli da fare. La Roma lo lascerà andare solamente in cambio dei 36 milioni di euro previsti dalla sua clausola rescissoria. Mentre Lozano costa decisamente di più. De Laurentiis non fa mai il passo più lungo della gamba quindi prima di comprare questi calciatori sfoltirà inevitabilmente la rosa con delle cessioni.