Napoli: De Laurentiis dice che Benzema è vecchio. Replica: “Un altro matto…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 luglio 2018 13:45 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2018 13:45
Calciomercato Napoli: De Laurentiis dice che Benzema è vecchio. Replica: "Un altro matto..."

Napoli: De Laurentiis dice che Benzema è vecchio. Replica: “Un altro matto…” (nella foto Ansa, Aurelio De Laurentiis)

NAPOLI – Aurelio De Laurentiis dà del vecchio a Karim Benzema e il centravanti francese del Real Madrid gli risponde per le rima, dandogli del matto [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Il presidente del Napoli ha dato del vecchio anche a Di Maria, e ha ribadito che Cavani non tornerà in azzurro.

De Laurentiis entra a gamba tesa sulle voci di mercato e i sogni dei tifosi azzurri e derubrica a fake news le piste sul grande colpo dell’estate, smentendo anche le trattative per Di Maria e Benzema: “Perché devo prendere due vecchi, con tutto il rispetto?”, la sua risposta. La replica dell’attaccante transalpino su Instagram non si è fatta attendere: “Ancora un folle sulla lista. I numeri nove lo fanno ammattire. Uffa…”.

La delusione dei tifosi è mitigata dalla tiepida apertura che De Laurentiis fa per mandare un messaggio a Cavani: “Guadagna 20 milioni lordi ogni 10 mesi. E’ formidabile, ma non penso che si dimezzerà il suo stipendio. Se Cavani dovesse telefonarmi e dire di essere pronto a dimezzarsi lo stipendio ed entrare nei parametri del Napoli va bene”. Uno spiraglio che difficilmente diventerà luce secondo lo stesso patron azzurro: Ssecondo me per il dio denaro nessuno fa sconti a nessuno, io non ci credo”.

Mercato chiuso? No. De Laurentiis smentisce anche il possibile arrivo di Belotti, ma precisa che “quando ci saremo tutti riuniti anche con Mertens – dice – che forse giocherà con il Borussia il 7 agosto, vedremo se in questa moltitudine di attaccanti che abbiamo, ci sarà qualcuno da sostituire, e avremo venti giorni per poterlo fare”.

Intanto il Napoli lavora alla difesa, cercando un terzino che possa coprire Hysaj ma all’occorrenza giocare anche a sinistra visto che l’infortunio di Ghoulam potrebbe richiedere una convalescenza più lunga del previsto. De Laurentiis smentisce che il prescelto sia D’Ambrosio e, a proposito di infortuni, spiega che “lo stop di Meret ci costringe a prendere un terzo portiere affidabile che possa giocare in campionato e in Europa”.

Il giochino delle fake news con la radio ufficiale del club, nel pomeriggio sbarca sui social network ufficiali del Napoli con un sondaggio con i titoli di calciomercato e il nome del giornalista o della testata che li hanno scritti. Tifosi invitati a votare la peggiore bufala, con polemiche annesse.

L’Ussi lancia un “appello al buonsenso a tutte le componenti – Società e giornalisti – perché si sta realizzando un gioco al massacro che non serve a nessuno”. L’Ussi, richiamando i giornalisti a una maggiore serietà sui social network, “respinge fermamente l’atteggiamento – si legge in una nota – irridente e condanna senza tentennamenti chi, come il Calcio Napoli e il giornalista che si è prestato a questa messinscena, hanno leso in maniera insopportabile la dignità della stampa sportiva”.