Napoli, De Laurentiis: ‘Mazzarri vuole andare? Con noi ha un contratto’

Pubblicato il 10 Maggio 2011 18:32 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2011 18:38

NAPOLI – Se fosse un film di successo, di quelli che ad Aurelio De Laurentiis piace produrre, avrebbe probabilmente la colonna sonora di Ennio Morricone e la regia di Sergio Leone. Perche' il duello tra il patron del Napoli e il tecnico Walter Mazzarri piu' che alla commedia tragicomica di 'Siamo uomini o caporali?' evocata oggi dal patron, somiglia sempre piu' ad una sfida da epopea western. Da un lato l'allenatore protagonista di un'annata eccezionale che, con un piazzamento Champions ancora da blindare, manda chiari segnali di addio; dall'altro il produttore cinematografico che, dopo lo sfogo da tifoso di domenica, oggi ha risposto picche al mister toscano ricordandogli che e' sotto contratto per altri due anni. ''Il Napoli – ha spiegato il patron durante la presentazione di un libro – non e' al servizio di nessuno, solo dei tifosi, quindi io dovro' tenere in considerazione un percorso fatto non di metri ma di parecchie miglia. Chi stara' con me deve sposare la progettualita'. Con Mazzarri abbiamo ancora due anni di contratto e se lui vuole interrompere questo impegno non so quale sara' la mia reazione''. Dunque, almeno a parole, il progetto del Napoli va avanti con l'attuale allenatore: ''I contratti vanno rispettati ed onorati – ha sottolineato il patron azzurro -. Mazzarri ha un contratto per due anni ancora. Questo e' il nostro progetto e per il momento si va avanti cosi'. Credo che non dovrebbero esserci problemi. Mazzarri sa perfettamente che sarebbe stato un quinquiennio di crescita. Se lui ha cambiato idea deve comunicarmelo: come diceva Toto', siamo uomini o caporali?''. Per i programmi futuri della societa' molto dipendera' se l'ingresso in Champions sara' diretto o meno. ''Fino a quando non sapro' se in Champions ci entrero' dai preliminari o dalla porta principale – ha spiegato – non saro' in grado di fare un piano definitivo. Ho in mente un programma A ed uno B''. Nel corso dello stesso evento e' arrivata la notizia della squalifica di tre giornate per Edinson Cavani. L'attaccante uruguagio oltre alla sfida con l'Inter saltera' anche il match con la Juventus e la prima gara della prossima stagione. Il patron non l'ha presa bene e dopo essersi lasciato scappare un'imprecazione, ha cosi' commentato la vicenda: '''Vuol dire che Cavani non ci sara' neanche contro la Juve.. Domani saro' in Lega''. ''Ma e' stato il giudice Tosel'' – ha chiesto ai cronisti ricevendone conferma. E quando gli hanno chiesto se andrebbe rimosso ha risposto: ''Non lo dite a me, ma a qualche altro''. Intanto, novita' dal punto di vista organizzativo: la societa' lavora a rafforzare il settore giovanile con campi estivi ed invernali e colonie anche all'estero. Le vacanze, invece, per i giocatori della prima squadra potrebbero prevedere una settimana al sole di Capri: sara' questo il premio Champions che il presidente De Laurentiis offrira' alla rosa per il ritorno in Europa. Un premio di cui non e' chiaro se beneficera' anche il separato in casa Mazzarri.