Napoli in crisi, la Fiorentina passa al San Paolo con Chiesa e Vlahovic

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 Gennaio 2020 20:38 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2020 22:41
Serie A, Napoli-Fiorentina 0-0: Milik sfida Cutrone

Serie A, Napoli-Fiorentina: Milik nella foto Ansa

NAPOLI – Anticipo del sabato della ventesima giornata di Serie A, Napoli-Fiorentina 0-2, gol: Federico Chiesa al 25′ e Vlahovic al 74′.

Napoli in crisi. La squadra allenata da Gattuso è uscita tra i fischi dei suoi tifosi dopo il tonfo interno contro la Fiorentina. I viola non sbagliano un colpo con il nuovo allenatore. Dopo l’esonero di Montella, e l’arrivo di Iachini in panchina, la Fiorentina ha giocato tre partite di campionato vincendone due e pareggiandone una. Non solo, con Iachini, la Fiorentina è riuscita nell’impresa di eliminare l’Atalanta e di qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia.

Lo stesso effetto che si sarebbe auspicato De Laurentiis al momento della nomina di Rino Gattuso ma le cose non sono andate affatto così… con Ringhio in panchina, il Napoli ha perso 4 partite su 5 in campionato scivolando a 24 punti dalla vetta della classifica occupata dalla Juventus. Ma i numeri sono tragici anche per quel che riguarda gli altri possibili obiettivi: il Napoli è ad undici punti dalla zona Champions League ed a cinque punti dalla zona Europa League. 

Stasera la Fiorentina è riuscita a vincere la partita grazie ad una prestazione perfetta in fase difensiva ed a delle ripartenze letali che hanno valorizzato le caratteristiche degli attaccanti Federico Chiesa, Patrick Cutrone e Vlahovic. Iachini ha iniziato con Chiesa e Cutrone in attacco, poi nella ripresa ha indovinato il cambio inserendo Vlahovic al posto dell’ex attaccante del Milan. I viola hanno vinto segnando una rete per tempo.

Nella prima frazione di gioco, Chiesa ha segnato con una puntata su assist di Benassi, nel secondo tempo, Vlahovic ha segnato con un sinistro a giro da applausi su imbucata di Lirola. Grazie a questo successo, i viola hanno allontanato la zona retrocessione e hanno agganciato il Napoli al dodicesimo posto in classifica. 

La cronaca della partita. Il Napoli ha sfidato la Fiorentina con Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Luperto; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik e Insigne. Gattuso ha deciso di mettere in panchina Meret, Karnezis, Tonelli, Demme, Lobotka, Elmas, Younes, Lozano e Llorente (che nelle prossime ore potrebbe tornare al Tottenham…). 

La Fiorentina ha risposto al Napoli con Dragowski; Milenkovic, Ger. Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert, Cutrone e Chiesa. Iachini ha deciso di spedire in panchina Terracciano, Venuti, Ranieri, Terzic, Maxi Oliveira, Ceccherini, Zurkowski, Badelj, Eysseric, Ghezzal, Sottil e Vlahovic. La partita è stata arbitrata dal signor Pasqua di Tivoli.

La prima occasione da gol è stata creata dalla Fiorentina. Al 2′, il colpo di testa a botta sicura di Milenkovic è stato bloccato con bravura da Ospina. Al 9′, Lirola ha superato due avversari in velocità e ha offerto a Castrovilli un assist d’oro ma il baby campione della Fiorentina ha calciato clamorosamente fuori da due passi. 

Al 19′, Allan ha colpito il pallone con la mano nella sua area di rigore ma l’arbitro Pasqua, dove aver consultato il monitor del var, ha deciso di non assegnare il penalty alla Fiorentina optando per la non volontarietà. Fiorentina in vantaggio al 25′ con Federico Chiesa. L’attaccante della Nazionale Italiana ha ricevuto palla da Benassi e ha battuto Ospina con una puntata di prima intenzione. 

Al 30′, Cutrone aveva segnato il gol del possibile due a zero per la Fiorentina con un destro potentissimo ma l’arbitro ha annullato la rete perché l’ex attaccante del Milan si trovava in fuorigioco al momento della stoccata vincente. Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a zero per la Fiorentina, fischi per il Napoli al San Paolo. 

Raddoppio della Fiorentina al 74′. Lancio lungo per Federico Chiesa, l’attaccante della Fiorentina serve Lirola che a sua volta passa il pallone a Vlahovic. L’attaccante viola, entrato poco prima al posto di Cutrone, entra nell’area di rigore del Napoli e fa partire un sinistro a giro che non lascia scampo ad Ospina. E’ finita, la Fiorentina ha vinto 2 a 0 a Napoli, la squadra di Gattuso è uscita tra i fischi dei suoi tifosi.