Napoli, Gattuso al posto di Ancelotti: ecco i motivi dell’addio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 17:22 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 17:22
Napoli, Gattuso al posto di Ancelotti: ecco i motivi dell'addio

Napoli, Lorenzo Insigne e Carlo Ancelotti nella foto ansa

NAPOLI – Manca ancora l’ufficialità ma nelle prossime ore il Napoli dovrebbe esonerare Carlo Ancelotti per nominare Rino Gattuso al suo posto. Aurelio De Laurentiis avrebbe preso questa decisione dopo l’ammutinamento dei calciatori del Napoli e per via dell’incapacità del tecnico di tenere unito lo spogliatoio. E pensare che poco tempo fa De Laurentiis aveva dichiarato: “Per me Carlo può restare a vita” incassando la risposta entusiasta di Ancelotti:  “Voglio restare a lungo a Napoli”.

In realtà dalla scorsa estate i rapporti si erano incrinati tra l’allenatore ed il presidente a partire dai dissidi sulle scelte di calciomercato. Come spiega La Gazzetta dello Sport con Maurizio Nicita, Ancelotti aveva chiesto a gran voce un esterno sinistro visto le condizioni fisiche di Ghoulam ma non è stato accontentato. Non solo, Ancelotti avrebbe voluto la cessione di Lorenzo Insigne e l’acquisto di Mauro Icardi. Nessuna delle due cose si è concretizzata. 

Così Ancelotti è stato costretto a tenersi nello spogliatoio un calciatore ingombrante come Insigne nonostante non rientrasse più nei suoi piani. Da qui arrivano i problemi tra Ancelotti ed i calciatori. Quando i risultati arrivano, tutto va bene, ma quando c’è crisi i giocatori iniziano a rivoltarsi al tecnico mettendo in discussione i suoi metodi di allenamento ed attaccando i membri del suo staff. Chi? Il figlio Davide, vice allenatore del Napoli, ed il genero nutrizionista dello staff.

La rottura definitiva tra presidente, allenatore e calciatori c’è stata dopo l’ormai famoso Napoli-Salisburgo di Champions League. Carlo Ancelotti non era d’accordo con il ritiro punitivo, e lo ha detto pubblicamente in sala stampa mettendosi contro De Laurentiis, ma allo stesso tempo si è messo contro anche i calciatori perché sebbene fosse contrario, lui comunque in ritiro c’è andato lasciando soli i suoi giocatori che invece si sono rifiutati di farlo. Con un mossa, Ancelotti si è messo contro tutto l’ambiente Napoli e questi sono i risultati. 

Adesso De Laurentiis sta per dargli il benservito per puntare su Gattuso. Rino ha fatto molto bene al Milan portandolo ad un passo dalla Champions League e a due finali di coppa perse contro la Juventus. Gattuso è convinto di poter risollevare le sorti del Napoli e De Laurentiis è pronto ad affidargli le chiavi dello spogliatoio del club campano (articolo di Maurizio Nicita per La Gazzetta dello Sport).