Napoli in silenzio stampa: parla solo Lavezzi

Pubblicato il 27 Ottobre 2011 13:11 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2011 13:24

NAPOLI – Nonostante la vittoria contro l'Udinese, bocche cucite in casa Napoli. Non si tratta di silenzio stampa, spiegano dall'ufficio stampa, ma allenatore e giocatori, per oggi, restano in silenzio.

L'unico a parlare, subito dopo la fine della partita stato il triplice fischio dell'arbitro è stato Ezequiel Lavezzi che, dal campo, si e' concesso ai micofoni di Sky.

''Sono un attaccante – ha detto il Pocho – e so che devo segnare di piu' comunque cerco di fare del mio meglio per la squadra''.

''Oggi sono tornato al gol, che ha contribuito alla vittoria – ha evidenziato l'argentino – percio' sono felice. Abbiamo affrontato una squadra fortissima che da tempo gioca bene. Noi abbiamo fatto il nostro gioco concretizzando finalmente le occasioni avute''.

Il primo a lasciare e' stato il tecnico Walter Mazzarri che secondo alcune voci non confermate, avrebbe accusato un leggero malore.

''Stavamo reagendo bene – ha commentato dal canto suo Guidolin – c'era da sistemare qualcosa nello spogliatoio e se fossimo andati al riposo con un gol sotto o con il pareggio le cose potevano andare diversamente. Gli azzurri hanno meritato la vittoria, hanno dimostrato piu' cattiveria agonistica di noi ma da domani si ricomincia. Noi, sono convinto, che torneremo a fare meglio ma non bisogna dimenticare che il Napoli di anno in anno migliora la sua rosa e poi la mano di Mazzarri si vede'' Il tecnico friulano ha raccontato che Inler e' andato a far visita negli spogliatoio dell'Udinese ai suoi ex compagni di squadra. ''Ha regalato maglie a tutti. Resta nel nostro cuore anche se ora indossa un'altra casacca'' – ha concluso il tecnico friulano.