Calciomercato Napoli, tutte le trattative: Alvaro Pereira e Bruno Uvini

Pubblicato il 14 agosto 2012 10:38 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2012 10:39
Alvaro_Pereira_Uruguay

Alvaro Pereira (LaPresse)

CALCIOMERCATO NAPOLI – E’ una rabbia difficile da smaltire quella di Pechino. Il Napoli ci prova contando sulle parole del presidente Aurelio De Laurentiis, che, sull’aereo di ritorno dalla Cina, ha assicurato che pagherà comunque il premio partita ai suoi, considerandoli vincitori morali della Supercoppa, e ha nuovamente attaccato la terna arbitrale. Molto apprezzata dall’ambiente degli ultrà napoletani, la scelta del club di non partecipare alla premiazione.

Su alcuni siti specializzati è spuntato perfino qualcuno che vuole dare una medaglia al presidente azzurro per la scelta. I tifosi, dal canto loro, preparano una loro protesta per i presunti torti arbitrali subiti dagli azzurri a Pechino: la prima occasione sarà domenica prossima, 19 agosto, nell’amichevole contro i greci dell’Olimpiakos al San Paolo. Ma l’apprezzamento ai giocatori azzurri per l’impegno profuso a Pechino sarà tributato da molti tifosi anche nel giorno di Ferragosto, quando gli azzurri si ritroveranno a Castel Volturno per la ripresa degli allenamenti.

Intanto il duo De Laurentiis-Bigon si starebbe muovendo in queste ore anche sul mercato, con l’obiettivo di piazzare un ultimo colpo per provare davvero a tornare in Champions League il prossimo anno. In queste ore è tornato caldo il nome del portoghese Alvaro Pereira, esterno sinistro del Porto che pare in rotta di collisione con il club lusitano: secondo il quotidiano portoghese “Correo da Manha”, il Napoli starebbe per prendere il 26enne, che può agire da terzino o da esterno sinistro di centrocampo, in prestito con diritto di riscatto a fine stagione per nove milioni di euro. Pereira il 13 agosto non ha preso parte alla Supercoppa che il Porto ha vinto battendo l’Academica Coimbra. In corsa per l’esterno c’è però anche il Tottenham, visto che il nuovo tecnico dei londinesi, Andrè Villas Boas, è un estimatore di Pereira.

In prospettiva, invece, il Napoli si sta interessando al brasiliano Bruno Uvini, riserva del Brasile reduce dal deludente argento olimpico di Londra. Il difensore centrale del San Paolo potrebbe essere uno dei giovani della nuova politica di De Laurentiis mirata a prendere calciatori promettenti e farli maturare in prestito. La prima promessa da mantenere sarà però già all’esordio in campionato il 26 agosto: vista la squalifica di Pandev, infatti, Lorenzo Insigne sarà con ogni probabilità titolare al fianco di Cavani nella prima di campionato del Napoli a Palermo.