Ciro Esposito, mamma Annamaria Leardi: “Non c’è stata rissa, era un agguato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2014 17:51 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2014 17:53
Ciro Esposito, mamma Annamaria Leardi: "Non c’è stata rissa, era un agguato"

Un frammento del video della sparatoria prima della finale di Coppa Italia

ROMA – “Il video è un dolore terribile, un dolore che si riaccende”. A parlare alle telecamere di Sky è la mamma di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli aggredito prima della finale di Coppa Italia del 3 maggio scorso allo Stadio Olimpico di Roma, e deceduto dopo due mesi.

GUARDA ANCHE: Ciro Esposito, il nuovo video: sparo, primi soccorsi, lui si muove e si lamenta

“Deve esserci giustizia – aggiunge Annamaria Leardi – ci sono troppe prove. Se lo stato avesse presenziato, tutto questo non sarebbe successo. L’assalitore era uscito con bombe, pistole quindi aveva intenzione di fare del male. Lì non c’è stata nessuna rissa, ma un agguato”.