Sport

Napoli-Udinese streaming-diretta tv, dove vederla (Coppa Italia)

napoli-udinese-streaming-diretta

Napoli-Udinese streaming-diretta tv, dove vederla (Coppa Italia)

Napoli-Udinese (orario 21.00) DOVE VEDERLA IN TV E STREAMING


La gara sarà trasmessa in diretta esclusiva su Rai 2. La partita inoltre sarà visibile in diretta streaming anche su Rai Play.

Le formazioni ufficiali di Napoli-Udinese.

NAPOLI (4-3-3): Sepe; Maggio, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Rog, Jorginho, Zielinski; Ounas, Callejon, Giaccherini. Allenatore: Sarri

UDINESE (3-5-2): Scuffet; Nuytinck, Danilo, Bochniewicz; Larsen, Hallfredsson, Balic, Jankto, Pezzella; Matos, Bajic. Allenatore: Oddo

Cliccare qui per la diretta live della partita.

Rispetto per l’Udinese, la prima squadra ad essere riuscita a battere in campionato l’Inter, peraltro a San Siro, ma il turnover si farà. Sarri ha deciso che la gara di sabato prossimo con la Sampdoria è troppo importante e delicata per correre il rischio di affrontarla con una rosa stanca.

Ed allora, spazio alle seconde linee. Si prevede che rispetto alla formazione titolare, saranno inizialmente ben sei i cambi che l’allenatore apporterà alla sua squadra. In porta è scontata la presenza di Sepe, che darà il cambio a Reina. La linea difensiva sarà modificata con la presenza di Maggio che rileverà Mario Rui, con conseguente spostamento di Hysaj a sinistra, e di Chiriches al posto di Albiol. Nel reparto di centrocampo appare sicura l’assenza di Allan ed Hamsik che lasceranno il posto rispettivamente a Zielinski e Rog.

Infine in attacco sarà Callejon a riposare. Al suo posto dal primo minuto si dovrebbe vedere in campo Ounas. In corso di partita, se le condizioni lo consentiranno, entrerà in campo anche Giaccherini, eventualmente per sostituire Insigne che ha bisogno di ritrovare la condizione giusta, dopo le due settimane di sosta forzata per l’infiammazione all’osso pubico. Insigne dunque almeno per un tempo giocherà. In questo valzer di sostituzioni che si vedrà al San Paolo è possibile anche l’utilizzazione a tempo parziale del giovane Leandrinho, il brasiliano prelevato lo scorso anno dal Ponte Petra e che aveva giocato con la Primavera fino al momento del nuovo infortunio di Milik, quando Sarri decise di aggregarlo alla prima squadra.

L’idea dell’allenatore per domani sera è tentare di passare il turno con il minimo sforzo, vale a dire utilizzando quanti meno titolari è possibile. Poi in corso d’opera si vedrà se sarà necessario puntellare la squadra, inserendo dalla panchina qualcuno dei titolari o se sarà invece possibile dare spazio a qualche altro rincalzo.

Il dato certo è che il Napoli, che nelle ultime settimana sembrava aver smarrito la bussola, si è improvvisamente ritrovato sabato scorso a Torino sia per quel che riguarda la condizione atletica che il gioco, proprio a conclusione di una settimana in cui la squadra non ha avuto impegni infrasettimanali. Un conferma in più per Sarri della necessità di dare un po’ di riposo, fisico e mentale, ai suoi uomini.

To Top