Napoli-Verona, scontri tra tifosi campani e polizia: alcuni feriti tra gli agenti

Pubblicato il 6 gennaio 2018 15:02 | Ultimo aggiornamento: 6 gennaio 2018 15:02
NAPOLI-VERONA-SCONTRI

Napoli-Verona, scontri tra tifosi campani e polizia: alcuni feriti tra gli agenti

NAPOLI – Scontri tra un gruppo di oltre cento tifosi del Napoli e le forze dell’ordine si sono verificati nella zona della Stazione centrale del capoluogo campano. Lo si apprende da fonti della Polizia di Stato.

Gli scontri sono avvenuti in Corso Arnaldo Lucci e sono durati oltre un quarto d’ora, con alcuni feriti tra gli agenti. Gli ultras – oltre centro armati con mazze, pietre e petardi, stavano tentando di raggiungere la stazione dove erano in arrivo in treno i tifosi del Verona per assistere alla partita in programma alle 15 al San Paolo.

Ora la situazione è tornata tranquilla. Gli agenti avevano preparato uno sbarramento sulle vie di accesso alla Stazione che è entrato in azione quando un gruppo di circa duecento tifosi si avvicinavano minacciosi allo scalo ferroviario.

Di questi oltre cento hanno tentato l’assalto: le forze dell’ordine li hanno respinti con diverse cariche, ma il confronto si è protratto per quasi venti minuti, fino a che gli ultras si sono dispersi. Nel corso degli scontri sono stati anche gettati dei petardi da parte dei tifosi nei cassonetti dei rifiuti, rischiando di provocarne l’incendio.