Napoli, via Ancelotti. Le dichiarazioni di Giuntoli sono una ulteriore conferma

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 18:36 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 18:36
Napoli, via Ancelotti. Le dichiarazioni di Giuntoli sono una ulteriore conferma

Napoli, Carlo Ancelotti nella foto Ansa

NAPOLI – Quando una società non vuole esonerare un allenatore, parla con la stampa per ribadirgli la fiducia pubblicamente. Giuntoli non lo ha fatto. Nel pre partita di Napoli-Genk, gara decisiva ai fini della qualificazione agli ottavi di finale dei campani, Giuntoli si è rifiutato di parlare di Ancelotti. Se il tecnico non fosse a rischio esonero, Giuntoli avrebbe risposto senza problemi “Ancelotti non si tocca, resta qui”. Non lo ha fatto. Una ulteriore conferma di come sia in arrivo Gattuso al suo posto. 

Riportiamo di seguito, le dichiarazioni rilasciate da Giuntoli a Sky Sport nell’immediato pre partita di Napoli-Genk di Champions League, probabile ultima gara di Ancelotti sulla panchina della società campana. 

“Esonero di Ancelotti? Non ne voglio parlare perché questa è per noi una partita storica, una grande opportunità per entrare tra le big d’Europa. Vorrei parlare solamente della partita perché questo traguardo per noi è molto importante. Voglio e vogliamo pensare unicamente alla gara contro il Genk. E’ una vigilia delicata, dove credo che i ragazzi abbiano grandi motivazioni per raggiungere questo importantissimo traguardo.

Loro hanno attaccanti molto bravi, non sarà facile per noi vincere la partita. Il Genk ha un modulo molto offensivo, loro sono abituati a fare la partita, sono abituati a vincere in patria. Cercheranno di attaccare per non subire il nostro gioco. Scusatemi ma non voglio parlare di Ancelotti…”.