Nazionale, Buffon abbraccia Cassano e dice: “Torno a gennaio”

Pubblicato il 11 Ottobre 2010 21:20 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2010 21:20

Gigi Buffon

Un lungo applauso e poi gli abbracci: anche se solo per un saluto ai suoi compagni di Nazionale, Gigi Buffon è tornato in azzurro. ”Antonio è stato il primo ad abbracciarmi – ha detto il portiere della Juve, fermo da tre mesi per un’operazione alla schiena – Era il più vicino, e io gli ho detto ‘sono qui per vedere dei campioni’.

Il n. 1 azzurro ha confermato che intende tornare tra i pali della Juve a inizio gennaio. ”Sto bene, da due mesi mi alleno tutti i giorni due volte al giorno. E da domani tornerò anche a correre a ritmo sostenuto. Ci vorrà l’ok del medico”.

Quanto alla Nazionale, Buffon spiega che “deciderà Prandelli. Ma certo che a star qui mi viene già voglia di rimettere maglia calzoncini e scarpini e scendere in campo”.

Tifoso del Genoa, martedì 12 ottobre Buffon assisterà alla partita dell’Italia contro la Serbia a Genova. ”L’impatto con questo stadio sarà bello, anche se piu’ blucerchiato che rossoblu’ – ha detto il portiere alludendo alla presenza di tanti giocatori della Sampdoria in campo – Pero’ l’Italia unisce, è di tutti”.

Ma dopo il Mondiale e quella delusione, non ti era venuta voglia di lasciare, chiedono i giornalisti. ”Chi, mia moglie? – la replica ironica di Buffon – No, certe sconfitte fanno male, si paga dazio e si riparte”. Infine i complimenti a Totti per il Golden Foot. ”Se lo merita, la sua è stata una carriera straordinaria e ancora oggi continua”.