Nazionale, scoppia il caso Mancini: il tecnico tenuto all’oscuro dal nuovo ruolo di Lippi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Luglio 2020 12:55 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 12:55
Nazionale, scoppia caso Mancini

Nazionale, scoppia il caso Mancini: il tecnico tenuto all’oscuro dal nuovo ruolo di Lippi (foto ANSA)

Il rapporto tra il presidente della FIGC Gravina e il ct della Nazionale Roberto Mancini non sarà più lo stesso. Il motivo è Marcello Lippi.

Gravina e l’ex commissario tecnico campione del Mondo si sarebbero incontrati per definire il nuovo ruolo in Nazionale di Lippi, ovvero quello del direttore tecnico.

Una scelta che non sarebbe piaciuta all’attuale mister azzurro Mancini. Quest’ultimo non ha niente contro Lippi, ma avrebbe voluto essere coinvolto o almeno avvisato prima che si celebrasse l’incontro.

Come scrive il Corriere dello Sport, Mancini pensava di essere al centro delle attività della FIGC e ora rischia di perdere forza soprattutto in questioni riguardanti le nazionali giovanili che prima gestiva in prima persona.

“Non ho niente da dire o da commentare” ha fatto sapere lo stesso Mancini, che ha tre offerte importanti dalla Premier League ma che sogna di vincere l’Europeo con la Nazionale.

Il divorzio immediato non è nei programmi ma non è più scontato che il ct porti gli azzurri ai prossimi Mondiali. 

Già durante la gestione Tavecchio la FIGC aveva avvicinato Lippi per dargli un ruolo operativo al fianco di Ventura, segnalato e sponsorizzato proprio dall’ex ct.

Una operazione non andò in porto perché il presidente federale e i suoi collaboratori non si erano ricordati che le norme impedivano di dare un incarico azzurro a un tecnico che aveva un figlio procuratore in attività. (fonte CORRIERE DELLO SPORT)