“No alla nazionale multirazziale”. Gli Ultrà Italia si giustificano: “Non è razzismo, è un’opinione”

Pubblicato il 18 Novembre 2010 19:33 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2010 19:41

”Perché dobbiamo togliere lo striscione? Non è razzismo, è un’opinione”: è stata questa la replica con la quale gli Ultrà Italia hanno provato ad opporsi agli agenti di polizia austriaca e italiana che a Klagenfurt intimavano loro di togliere lo striscione ‘No alla nazionale multirazziale’, esposto alla mezzora del secondo tempo di Italia-Romania.

I quarantuno ultrà autori del gesto sono stati tutti identificati dai funzionari inviati dal Viminale al seguito della nazionale, e le loro generalità sono state fornite alle autorità locali. Ma né l’accensione di un fumogeno né l’esposizione dello striscione configura profili penali, secondo le leggi austriache.

Il ragazzo di Udine fermato per aver colpito al volto un tifoso austriaco è stato invece incriminato per violenza corporale.