NBA, Spencer Dinwiddie e DeAndre Jordan positivi al coronavirus: Brooklyn Nets nei guai

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Luglio 2020 17:40 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2020 17:40
NBA Dinwiddie Jordan positivi al coronavirus poveri Nets

NBA, Spencer Dinwiddie e DeAndre Jordan positivi al coronavirus: Brooklyn Nets nei guai (foto Ansa)

BROOKLYN (STATI UNITI) – I Brooklyn Nets si presenteranno alla ripresa della NBA, a fine luglio, in condizioni pessime.

E’ di qualche ora fa la notizia della positività di Spencer Dinwiddie e DeAndre Jordan al coronavirus.

L’area di New York è stata una delle più colpite dal coronavirus e non sono usciti indenni nemmeno i campioni di Brooklyn.

Queste due pesanti assenze vanno ad aggiungersi a quelle ancor più gravose di Kevin Durant  e Kyrie Irving.

Insomma, i Nets si presenteranno ugualmente a Orlando per la fase finale della stagione NBA ma le loro speranze di vincere il titolo sono praticamente inesistenti con tutte queste defezioni.

I favoriti numero uno ad Est restano i Bucks. In seconda linea ci sono i campioni in carica di Toronto, Philadelphia e Boston.

NBA, peggiora la situazione dei Brooklyn Nets: ecco due forfait per coronavirus.

Situazione sempre più complicata ai Brooklyn Nets a causa del coronavirus.

In attesa della ripresa della stagione Nba nella ‘bubble’ di Orlando, in Florida, la franchigia deve fare i conti con altri due giocatori positivi al Covid, si tratta di Spencer Dinwiddie e DeAndre Jordan.

Nella serata di ieri, a distanza di poche ore l’una dall’altra, la notizia delle due positività.

“Ho scoperto ieri sera, ed è stato confermato oggi, di essere positivo al Covid.

Questo sviluppo non mi permetterà di andare a Orlando per la ripresa della stagione”, ha spiegato DeAndre Jordan.

I Nets arriveranno dunque a Orlando falcidiati dalle assenze tra i giocatori più importanti (fonte AdnKronos).