La stella dell’Nba Kobe Briant testimonial per la Turkish Airlines: gli armeni americani protestano

Pubblicato il 11 Gennaio 2011 2:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2011 18:46

Il genocidio tra turchi e armeni, avvenuto nel 1915 dopo la caduta dell’impero ottomano, fa ancora discutere. Dopo aver firmato un contratto di sponsorizzazione di due anni per diventare il volto della Turkish Airlines nel mondo, la stella dell’Nba Kobe Briant si è trovato al centro di un caso politico.

La comunità armena di Los Angeles, la più grande del mondo, ha infatti minacciato di boicottare le partite dei Lakers se Kobe non rescinderà il contratto con la linea aerea turca.

Kobe sta ricevendo pressioni anche all’ interno dello spogliatoio: il compagno di squadra Lamar Odom è infatti sposato con Khloè Kardashian, star di origini armene e sorella della ben più famosa Kim.

La stella dell’Nba si è difeso dichiarando che la politica non c’entra nulla e che si tratta solo di business: