New York Times ‘innamorato’ di Francesco Totti

Pubblicato il 17 Aprile 2013 18:37 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2013 18:37

NEW YORK, STATI UNITI – Francesco Totti è un campione senza confini che viene stimato dagli appassionati di calcio di tutto il mondo.
L’ultimo ad omaggiarlo è stato Hughes, giornalista del ‘New York Times‘.

“Totti oggi ha 36 anni  ma l’età non può fermare il desiderio di giocare per la sua squadra né, forse, per la Nazionale. Il suo ruolo è quello che gli italiani definiscono ‘fantasista’, un creatore in campo.

Certo, polmoni e gambe sono diventati più lenti nel corso degli anni, ma il mese scorso, dopo aver festeggiato i 20 anni di carriera in Serie A, Cesare Prandelli si è rifiutato di escluderlo dalla rosa degli Azzurri.

E questo è straordinario, considerando il fatto che sono passati sette anni da quando Totti ha vinto la Coppa del Mondo insieme al resto della sua squadra.

All’epoca era appena rientrato da un infortunio, eppure è stato capace di momenti di pura invenzione inarrivabili ai comuni atleti. Ecco perché la Roma si aggrappa a lui, e lui si aggrappa alla Roma”.

Con i suoi 227 gol in 530 partite in Serie A, Totti è secondo solo a Silvio Piola, che ha siglato 290 gol in 556 partite per cinque club italiani diversi tra il 1930 e il 1954. E Totti ha commentato:

“Se avessi giocato come centravanti per tutta la mia carriera – ha dichiarato senza falsa modestia – avrei già sorpassato Silvio Piola”.

E forse, continua Hughes, avrebbe potuto batterlo davvero perché, “fin da quando ha iniziato a giocare a calcio, Totti non è mai stato solo un attaccante: i suoi allenatori hanno sempre voluto sfruttare la sua versatilità e la sua immaginazione, per disegnare l’intera partita e non soltanto per segnare gol”.

Foto LaPresse.