Neymar, cadono le accuse di violenza per mancanza di prove

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2019 10:30 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2019 10:31
Neymar

Neymar (foto Ansa)

ROMA – Cadono, per mancanza di prove, le accuse di viiolenza contro Neymar. Lo ha reso noto il procuratore generale di San Paolo.

La decisione sarà inoltrata ai magistrati brasiliani che, ora, avranno quindici giorni per valutarla e poi l’ultima parola spetterà ai giudici. L’attaccante brasiliano del Psg era stato accusato di violenza nei mesi scorsi dalla modella 26enne Najila Trindade.

Secondo la ricostruzione della modella, l’aggressione sarebbe avvenuta in un hotel di Parigi a maggio. I due, secondo il racconto della modella, si erano conosciuti su Instagram. Poi l’incontro a Parigi. Ma Neymaha sempre negato mentre la ragazza, il mese scorso, aveva anche denunciato il furto di un tablet dove, secondo la sua versione, c’era il video che avrebbe dovuto presentare alla polizia come prova dello stupro e del quale erano già stati diffusi alcuni stralci.

La Procura ha adesso 15 giorni di tempo per decidere se chiudere il fascicolo o procedere a giudizio contro il calciatore brasiliano. Secondo quanto riportato dal giornale ‘Folha de Sao Paulo’ che ha visionato il rapporto, la polizia avrebbe rilevato numerose contraddizioni nelle accuse della ragazza, concludendo che Neymar non avrebbe commesso alcun crimine di cui è accusato. 

Fonte: Agi, Ansa.