Neymar cammina (VIDEO). Dubbi dei brasiliani. Fifa rischia maxi risarcimento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2014 16:29 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2014 16:57
Neymar cammina. I dubbi dei brasiliani. E la Fifa rischia maxi risarcimento

Neymar cammina. I dubbi dei brasiliani. E la Fifa rischia maxi risarcimento

ROMA – Neymar cammina. E nel Brasile a lutto dopo la disastrosa umiliazione in semifinale con la Germania fa notizia anche questo. Un video pubblicato dalla Espn mostra infatti il fuoriclasse della Selecao e del Barcellona mentre muove alcuni passi senza le stampelle. Una notizia “non clamorosa”, in verità visto che Neymar si è fratturato una vertebra durante il quarto di finale con la Colombia e che il tipo di frattura secondo il sito della Msd Italia così parla dei pazienti con vertebre rotte:

Essi possono essere incapaci di camminare autonomamente per 1 sett. e avere notevole dolore del rachide per 6-12 sett.

“Possono”, non “debbono”. Ci sta, quindi, che Neymar dopo 4 giorni cammini. Da qui a ipotizzare che Neymar potesse recuperare per la finale come detto da suo padre ce ne corre: i tempi di recupero sono decisamente più lunghi. Nonostante questo, in Brasile, più di qualcuno si chiede quanto fosse effettivamente grave l’infortunio.

Se il Brasile piange la Fifa non ride. Così la Gazzetta dello Sport:

La Federcalcio internazionale, infatti, dovrà versare un indennizzo al Barcellona se l’indisponibilità dell’attaccante andrà oltre il 2 agosto. La cifra viene calcolata in base all’ingaggio del giocatore che percepisce 5.1 milioni di euro a stagione. Secondo i calcoli del sito del quotidiano spagnolo Marca la Fifa verserà 13.972 euro al giorno al Barcellona. Lo staff medico del Brasile ha quantificato in 45 giorni lo stop di Neymar che ha riportato la frattura della terza vertebra durante il match con la Colombia. Se le previsioni verranno confermate, la Fifa dovrà versare circa 238 mila euro alla società che detiene il cartellino del giocatore.

Per il video Espn che mostra il recupero di Neymar clicca qui