Neymar interrogato sulle presunte violenze. Polizia: “Ha risposto a tutte le domande”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 giugno 2019 2:09 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2019 2:23
Neymar nega accuse di stupro e risponde alle domande della polizia

Neymar interrogato sulle presunte violenze. Polizia: “Ha risposto a tutte le domande”

SAN PAOLO – Neymar “ha risposto a tutte le domande in modo soddisfacente” e ha respinto le accuse di violenza e aggressione sessuale che gli sono state mosse da Najila Trinidade, la giovane brasiliana che ha avuto un incontro con il calciatore il mese scorso, in un albergo di Parigi.

A dirlo ai media è stata Flavia Cristina Merlini, l’ufficiale dell’unità contro la violenza domestica che ha sentito il 13 giugno durante cinque ore il fuoriclasse della verdeoro, in un commissariato della zona Sud di San Paolo. Neymar non ha rilasciato dichiarazioni né al suo arrivo né alla sua partenza. 

Accompagnato dai suoi avvocati e da guardie del corpo, il calciatore – che camminava aiutandosi con le stampelle, dopo la lesione alla caviglia che lo ha lasciato fuori dalla Coppa America – è stato protetto dai cronisti e dalla folla da importanti misure di sicurezza: dal mattino presto il traffico è stato sospeso e barriere metalliche sono state erette intorno al commissariato dove ha presentato la sua dichiarazione.  

5 x 1000