Neymar è stato squalificato 3 giornate, ha insultato l’arbitro su Instagram

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 aprile 2019 18:07 | Ultimo aggiornamento: 27 aprile 2019 18:07
Neymar è stato squalificato 3 giornate, ha insultato l'arbitro su Instagram

Neymar è stato squalificato 3 giornate, ha insultato l’arbitro su Instagram. Foto EPA/Julien de Rosa

PARIGI – Tre turni di squalifica a Neymar jr per aver insultato l’arbitro sul social network Instagram. E’ questa la sanzione comminata dalla commissione disciplinare dell’Uefa a Neymar per gli insulti via social che il brasiliano ha rivolto all’arbitro del match degli ottavi di Champions Psg-Manchester United, lo sloveno Skomina. O Ney, infortunato, aveva assistito dalla tribuna alla sconfitta della sua squadra, eliminata dai Red Devils nonostante la vittoria dell’andata in Inghilterra.

Neymar furioso con arbitro, ha assegnato il rigore che ha eliminato il Psg. 

A scatenare l’ira del brasiliano era stata in particolare la concessione nei minuti di recupero del rigore decisivo per l’eliminazione del Psg. Neymar aveva insultato anche l’arbitro al Var, ovvero Irrati. “Questa è una vergogna – aveva scritto O Ney postando l’immagine del fallo di mano di Kimpembe su Instagram-. Mettono quattro persone che non capiscono di calcio a controllare le immagini. Non esiste! Come fa il ragazzo a colpire di mano se è girato di spalle? Ma vaff…”.  Intanto domani Neymar giocherà la finale di Coppa di Francia contro il Rennes.

Neymar a Torino fa sognare i tifosi della Juventus. Era in Italia per un suo sponsor.

Toccata e fuga a Torino per Neymar, il fuoriclasse brasiliano del Paris Saint-Germain. L’attaccante verdeoro è atterrato in tarda mattinata all’aeroporto di Caselle per questioni di lavoro, legate ai suoi numerosi sponsor, per poi ripartire poche ore dopo alla volta di Parigi, dove nel pomeriggio prenderà parte all’allenamento. Una visita che ha fatto sognare per un attimo i tifosi della Juventus, visto che Neymar è anche grande amico del connazionale bianconero Douglas Costa.
Fonte: Ansa.