Nicchi denuncia: “All’Associazione italiana arbitri arrivati plichi con pallottole”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 aprile 2018 14:51 | Ultimo aggiornamento: 5 aprile 2018 14:51
l presidente dell'Aia Marcello Nicchi e Nicola Rizzol

l presidente dell’Aia Marcello Nicchi e Nicola Rizzol

ROMA – “All’Associazione italiana arbitri sono arrivati plichi con pallottole indirizzate a me, al vice presidente e al designatore Rizzoli. E’ un fatto nel dominio della Digos e all’attenzione del Viminale e del ministro degli Interni”.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano e Ladyblitz in queste App per Android. Scaricate qui Blitz e qui Ladyblitz.

È quanto denunciato dal presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, in una conferenza stampa convocata a Roma.

“C’è un giornalista professionista che in una trasmissione ha affermato: ‘Hanno dichiarato guerra a un popolo e in guerra non si va suonando lo zufolo, si va sparando. Bisogna sparare agli arbitri e non permettere loro di arbitrare. Questa è la conseguenza”, ribadisce Nicchi, sottolineando che il responsabile della frase è stato “regolarmente denunciato e ora seguiremo gli sviluppi”.