Nicola Strambelli e il trenino, i tifosi del Lecce fanno saltare la trattativa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2018 11:15 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2018 11:15
strambelli-trenino

Nicola Strambelli e il trenino, i tifosi del Lecce fanno saltare la trattativa

ROMA – Il futuro di Nicola Strambelli, barese doc, ora al Matera, difficilmente sarà al Lecce nonostante i tentativi del club salentino di regalare a Fabio Liverani un rinforzo di qualità per la corsa alla Serie B.

A mettere il veto su questa possibile operazione di mercato sono stati i tifosi leccesi. Il motivo? Il trenino con il quale Strambelli ha irriso più volte i salentini nelle ultime stagioni dopo aver fatto gol con la maglia dell’Andria e del Matera. Un dettaglio che non è stato digerito e ha frenato la trattativa.

Il trenino infatti era la celebre esultanza di due idoli anni ’90 della Curva Nord barese, ovvero Tovalieri e Igor Protti.

Martedì sulla recinzione della Villa Comunale di Lecce è apparso uno striscione: “Strambelli infame barese a Lecce non ti vogliamo”. Firmato UL, sigla degli Ultrà Lecce. Sui social, invece, la tifoseria è divisa. Non tanto perché un barese non possa vestire la maglia giallorossa, quanto per gli sfottò ripetuti dopo le reti.