Nikola Jokic positivo al coronavirus, la stella NBA ha partecipato ad un evento con Djokovic

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Giugno 2020 17:40 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2020 17:40
Nikola Jokic ha il coronavirus come Djokovic

Nikola Jokic positivo al coronavirus, la stella NBA ha partecipato ad un evento con Djokovic (foto Ansa)

BELGRADO (SERBIA) – La stella NBA Nikola Jokic è l’ennesima vittima del focolaio serbo dove è rimasto coinvolto anche il tennista Novak Djokovic.

Jokic sarebbe risultato positivo al coronavirus dopo aver presenziato ad un evento di basket insieme a Djokovic, che oltre ad essere un tennista è anche un appassionato della palla a spicchi.

Nelle ultime ore, la positività di Djokovic ha scatenato un mare di polemiche perché il tennista serbo è stato sin dall’inizio il “capitano” dei no vax.

La star del tennis ha detto che non ha alcuna intenzione di vaccinarsi, che a salvaguardare la sua salute bastano la dieta vegana, lo yoga e la camera ipobarica per il recupero fisico dopo partite e allenamenti.

Dopo aver esternato con convinzione il suo punto di vista, proprio Djokovic si è beccato il coronavirus.

Il ceppo serbo ha contagiato anche Jokic, star NBA che guadagna 26 milioni di dollari all’anno (più di due milioni al mese).

Jokic era tirato a lucido in vista della ripresa della NBA fissata per fine luglio. Aveva perso addirittura 18 kg (evidentemente in Serbia si mangia meglio che in America…).

Per via della sua positività, Jokic è costretto a restare in Serbia. Ai Denver Nuggets è preso un colpo.

La franchigia del Colorado non potrà disporre del suo giocatore più pagato e rappresentativo per molto tempo. Tutta colpa di un inutile evento e della frequentazione con il “no vax” Djokovic.

Il cestista serbo potrebbe rientrare in America a ridosso della competizione. Prima di questa clamorosa defezione, i Nuggets erano considerati tra i favoriti per il successo finale.

Jokic potrà raggiungere gli altri giocatori nella ‘bolla’ di Disneyland, a Orlando in Florida, solamente dopo una completa guarigione.

E se ci mettesse quasi due mesi come Dybala? I tifosi dei Nuggets fanno gli scongiuri ma questa notizia li ha scossi profondamente.