Lega Pro, Nocerina sanzionata: una gara a porte chiuse

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2013 18:13 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2013 18:13
Lega Pro, Nocerina sanzionata: una gara a porte chiuse

Lega Pro, Nocerina sanzionata: una gara a porte chiuse

ROMA – Obbligo di disputare una gara di campionato a porte chiuse, ammenda di 5.000 euro e rimessione degli atti alla Lega italiana calcio professionistico per quanto di competenza: è quanto deciso, nei confronti della Nocerina, dal giudice sportivo di Lega Pro, in riferimento ai fatti accaduti in occasione della gara Nocerina-Frosinone (I divisione, girone B), quando un giocatore della squadra ospite, Robert Ghucher, al rientro negli spogliatoi, è stato anche aggredito da ”persona non identificata”.

Secondo il giudice quanto accaduto evidenzia ”in maniera inequivocabile la assoluta inefficacia delle misure di sicurezza poste in atto dalla società Nocerina, con conseguente grave responsabilità disciplinare della stessa”.

Il giudice sportivo ha anche inflitto un’ammenda di 9.000 euro al Monza (II divisione girone A), perchè, in occasione della gara contro il Rimini, più volte ”propri sostenitori intonavano cori inneggianti alla discriminazione razziale in occasione delle giocate di un calciatore di colore della squadra avversaria, costringendo l’arbitro ad una breve sospensione della gara per gli opportuni provvedimenti; gli stessi più volte durante la gara intonavano cori offensivi verso il portiere della squadra avversaria (sanzione attenuata per la fattiva collaborazione della società e dei tesserati).

Infine il giudice ha squalificato per 5 giornate il giocatore del Catanzaro (I Divisione, girone B) Germinale Domenico ”per aver colpito con un calcio alla testa un avversario che si trovava a terra; espulso, rivolgeva all’arbitro reiterate frasi offensive”.