Nocerina

Nocerina esclusa dalla Lega Pro per il derby farsa sotto minaccia degli ultras

Nocerina esclusa dalla Lega Pro per il derby farsa sotto minaccia degli ultras

Una fase della partita tra Salernitana e Nocerina (foto Lapresse)

NOCERA INFERIORE – Nocerina espulsa dalla Lega Pro. La squadra campana è stata esclusa dal campionato dopo il cosiddetto “derby farsa” con la Salernitana, cioè la partita interrotta perché in campo c’erano pochi giocatori. Proprio come avevano intimato gli ultras prima della partita stessa.

I tifosi non volevano che la partita si disputasse, perciò invitarono i giocatori a utilizzare degli escamotage per realizzare il loro volere. E i giocatori della Nocerina cominciarono a fingere infortuni a raffica per raggiungere il numero minimo “legale”.

L’espulsione della società è stata decisa dalla Commissione Disciplinare della Figc, in merito al derby, disputato lo scorso 10 novembre e interrotto al 21′ per raggiunto numero minimo di giocatori in campo. La corte ha disposto anche la squalifica di dieci tesserati

La Nocerina ripartirà di fatto dai Dilettanti. Inoltre è stata punita con un’ammenda di 10mila euro. La Commissione Disciplinare della Figc, ha quindi accolto completamente la richiesta del procuratore federale, Stefano Palazzi.

La corte ha disposto anche l’inibizione per 3 anni e 6 mesi dell’ex presidente Luigi Benevento, del direttore generale Luigi Pavarese e del medico della società Giovanni Rosati. Squalificati per 3 anni e 6 mesi sia il tecnico Gaetano Fontana che il suo vice Salvatore Fusco e, per un anno, i calciatori Domenico Danti, Edmunde Etse Hottor, Iuzvisen Petar Kostadinovic, Franco Lepore e Lorenzo Remedi. Sono stati prosciolti invece i calciatori Davide Evacuo, Luca Ficarrotta, Davide Polichetti, Carlo Cremaschi, Celso Daniel Jara Martinez e Giancarlo Malcore.

To Top