Nouri esce dal coma, Ajax gli taglia il contratto: è in crisi di liquidità per l’emergenza coronavirus

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2020 13:48 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2020 13:48
Nouri esce dal coma, Ajax gli taglia il contratto: è in crisi di liquidità per l'emergenza coronavirus

Nouri esce dal coma, Ajax gli taglia il contratto: è in crisi di liquidità per l’emergenza coronavirus (foto Ansa)

AMSTERDAM (OLANDA) -La sua storia ha commosso tutto il mondo, un po’ meno l’Ajax nel quale giocava fin quando un arresto cardiaco lo ha stroncato, costringendolo a due anni di coma.

Il club olandese in queste ore, a quanto scrive il Telegraaf, ha deciso di disdire il tacito accordo per un rinnovo automatico del contratto di Abdelhak Nouri, 22enne centrocampista uscito dal coma alcuni giorni fa.
  
  Il contratto di Nouri, talento del vivaio dei ‘lancieri’, scade il 1° luglio 2020; in questi due anni l’Ajax lo ha rispettato, ma ora non intende concedere il prolungamento automatico di un anno concordato con il procuratore del giocatore prima dell’incidente.

Ajax senza pietà, il contratto di Nouri è stato tagliato per i problemi di liquidità legati all’emergenza coronavirus.

  

   La decisione, sottolineano i media olandesi, è legata anche alla crisi di liquidità di tutte le società calcistiche per l’emergenza coronavirus, ma non è ovviamente piaciuta a famiglia e entourage di Nouri, che hanno affidato a un avvocato una trattativa sull’argomento.

In ogni caso, il contratto di Nouri rischia di essere prolungato di qualche mese d’ufficio dalla Fifa, se come hanno già annunciato i dirigenti mondiali la stagione dovrà essere prolungata per l’emergenza coronavirus e sarà necessario spostare in avanti la fine della passata stagione, ora fissata al 30 giugno (fonte ANSA).