Nuoto, Andrea Vergani positivo alla cannabis: rischia sei mesi

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Aprile 2019 15:45 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2019 15:45
Nuoto, Andrea Vergani positivo alla cannabis: rischia sei mesi

Nuoto, Andrea Vergani positivo alla cannabis: rischia sei mesi (Foto Ansa)

MILANO – Il nuotatore Andrea Vergani è risultato positivo alla cannabis durante un controllo effettuato da Nado Italia durante i campionati tricolori assoluti di Riccione il 2 aprile, in occasione dei trials mondiali. Ne dà notizia la Gazzetta dello Sport. Il nuotatore azzurro è stato subito sospeso dall’attività. Dopo questo controllo rischia dai 4 ai 6 mesi, Mondiali a rischio dopo la sospensione.

Vergani, uno dei talenti emergenti del nuoto italiano, ha conquistato la medaglia di bronzo europeo nei 50 sl a Glasgow 2018 (21”37), il bronzo ai Mondiali in vasca corta 2018 nella 4×50 sl e detiene la miglior prestazione mondiale del 2019 50 stile libero in 21”53.

Il livello di nanogrammi era stato elevato da 15 a 150 dalla Wada, per risultare positivo nel controllo effettuato dopo i 50 sl, il livello evidentemente era alto, sottolinea la Gazzetta dello Sport, che spiega: “Una canna oltre i limiti, insomma. Che ora Vergani rischia di pagare caro”. (Fonte: Gazzetta dello Sport)