Olimpiadi 2020, Zaia: “Scelta Coni è insoddisfacente”

Pubblicato il 19 maggio 2010 12:58 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2010 12:58

“Prendiamo atto del voto del Coni, che riteniamo insoddisfacente sia nel merito che nel metodo”: lo ha detto il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, dopo la decisione del Coni di assegnare a Roma la candidatura italiana per le Olimpiadi del 2020.

“Siamo assolutamente convinti – ha aggiunto – che la proposta di Venezia non sia stata tenuta nella giusta considerazione e che, invece, avrebbe potuto rappresentare una novità seria per la qualità che esprime. Siamo certi che Venezia, capitale universale della bellezza, sia il miglior ambasciatore di tutto il nostro Paese nel mondo”.

“Sia chiaro – ha detto ancora Zaia – che ora non escludiamo un intervento formale in altre sedi. Garantisco inoltre che da oggi spulcerò personalmente l’intera documentazione voce per voce, sviscerando numeri, conti e promesse che sono alla base di una scelta che ritenere sbagliata è un eufemismo”. “Un nord penalizzato così fortemente – conclude Zaia – di certo non servirà alla causa che ci si vuole prefiggere”.