L’Italia alle Olimpiadi punta a portare a casa 32 medaglie

Pubblicato il 26 luglio 2012 19:27 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2012 19:28

Federica Pellegrini (Foto Lapresse)

LONDRA – A vedere il ranking mondiale l’Italia, alle Olimpiadi di Londra, potrebbe portare a casa 32 medaglie. Difficile. Basterebbe mantenere il risultato di Pechino 2008, quando di medaglie l’Italia ne guadagnò 27.

Repubblica azzarda qualche previsione: La scherma non tradirà, come al solito: tre d’oro arriveranno. Il fioretto a squadre femminile, una ciascuna dai due fioretti individuali maschili e femminili. Poi una da tiro a segno (Cambriani) e una da tiro a volo (Falco, Pelliello o la Cainero hanno tutti grosse chances). Nel ciclismo su strada femminile Giorgia Bronzini è la favorita. Nel pugilato, un oro ce lo dovrebbero portare Russo o Cammarelle. Così come Daniele Molmenti nella canoa slalom e le “farfalle” della ginnastica ritmica (qui c’è il problema delle giurie). Pallanuoto e volley, maschi come femminile, sono tornati ai vertici mondiali.

E Petrucci, alle sue ultime Olimpiadi da presidente, sarebbe felicissimo di vedere il primo oro del volley, oltre a rinverdire la tradizione azzurra della pallanuoto. Ma è durissima, si fa in fretta a passare da un primo ad un quarto posto. E la Pellegrini? Al momento è sesta nel ranking mondiale dei 200 sl, nona in quello dei 400 sl: per vincere un oro stavolta dovrà davvero superarsi. E’ capace di farlo. L’atletica, persa la Di Martino, potrebbe portarci un oro, come a Pechino, con Alex Schwazer nella 50 km di marcia.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other