Olimpiadi PyeongChang 2018, Aleksander Krushelnitckii positivo al meldonio

Pubblicato il 18 febbraio 2018 13:33 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2018 13:58
Olimpiadi PyeongChang 2018, Aleksander Krushelnitckii positivo al meldonio

Olimpiadi PyeongChang 2018, Aleksander Krushelnitckii positivo al meldonio

PYEONGCHANG (COREA DEL SUD) – Un caso di positività al meldonio nella squadra dei russi senza bandiera ai Giochi di PyeongChang.

Si tratterebbe del giocatore di curling, Aleksander Krushelnitckii, bronzo qui in Corea nel team misto: la notizia emerge dalla stampa russa (Sport-Express) confermata da fonti vicine al Cio. Domani, alle 13 locali, sono attese le controanalisi.

Konstantin Vybornov, portavoce degli atleti russi – i 169 puliti che qui a PyeongChang stanno gareggiando con la dicitura Oar a causa della mega squalifica per doping che ha travolto gli atleti di Mosca – ha fatto sapere di aver ricevuto una notifica ufficiale da parte del Cio sulla possibile violazione delle norme antidoping “su un primo campione di un atleta” di cui però non ha fornito il nome. Si tratterebbe però del giocatore di curling che in coppia con la moglie, Anastasia Bryzgalova, ha vinto la medaglia di bronzo nella prova del misto.

La sostanza di cui sarebbero state trovate tracce ne primo campione analizzato è il meldonio, inserito nella lista dei prodotti vietati dalla Wada dal primo gennaio 2016.

Positiva al meldonio era risultata anche la tennista Maria Sharapova e con lei sospesi oltre 170 atleti, molti dei quali russi: una sostanza che gi esperti dicono non migliori le prestazioni agonistiche, piuttosto negli uomini quelle sessuali.