Olympiacos-Milan (13-12-2018) streaming e diretta tv, dove vederla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 dicembre 2018 17:35 | Ultimo aggiornamento: 13 dicembre 2018 17:35
Olympiacos-Milan (13-12-2018) streaming e diretta tv, dove vederla

Olympiacos-Milan (13-12-2018) streaming e diretta tv, dove vederla (Ansa)

MILANO – Olympiacos-Milan (13 dicembre, ore 21.00) sarà trasmessa in diretta tv esclusiva da Sky, sui canali Sky Sport Uno (canale 201 del satellite), e su Sky Sport (canale 252 del satellite). Il match verrà anche trasmesso in diretta streaming su Sky Go per gli abbonati Sky, piattaforma disponibile su pc, tablet e smartphone.

Gattuso: “Dobbiamo passare il turno”

Con la ‘retrocessione’ di Inter e Napoli dalla Champions, “ora l’Europa League diventa ancora più affascinante”. Rino Gattuso si dice dispiaciuto per l’eliminazione delle due italiane, ma è più che altro concentrato sulla missione di portare il suo Milan alla fase ad eliminazione.

“E’ una partita fondamentale per la società e per tutti noi”, ha chiarito alla vigilia del primo bivio della stagione, in scena ad Atene su un campo decisamente caldo, in uno stadio Karaiskakis tutto esaurito, con oltre 32mila tifosi a spingere l’Olympiacos verso l’impresa. I rossoneri (a 10 punti) per qualificarsi al secondo posto del gruppo possono anche pareggiare o perdere con i greci (battuti 3-1 all’andata, ora a -3) con due gol di scarto, a condizione di segnarne almeno due. Vincendo, il Milan può qualificarsi da primo, se il Betis (a +1) non farà altrettanto contro il Dudelange.

L’atmosfera rischia di essere calda anche fuori, si temono tensioni fra le frange violente del tifo. Non a caso il Milan ha raccomandato “per motivi di sicurezza” ai propri tifosi di non camminare da soli in città, di non esibire maglie e sciarpe rossonere e non utilizzare “in maniera più assoluta” i mezzi pubblici per recarsi allo stadio. D’altronde l’anno scorso gli ultrà milanisti sono stati protagonisti di scontri con quelli dell’Aek Atene, a margine di uno scialbo 0-0.

“La storia dice che Atene porta bene al Milan quando va in finale, ma con le squadre greche si fa fatica. C’è da battagliare, l’Olympiacos a San Siro ci ha messo in difficoltà. Non dobbiamo farci sorprendere dal fattore ambientale. Non giocano i tifosi, ma i calciatori. E noi non dobbiamo ragionare all’italiana pensando a difenderci per ripartire”, ha avvertito l’allenatore, che rischia di dover fare a meno di Suso (fastidi muscolari), recupera Musacchio dopo un mese di stop (partirà in panchina) e attende rinforzi a gennaio: “Qualcosa faremo, non so su che strada possiamo andare perché ci sono paletti finanziari, ma la mia priorità è fare risultati perché ci sono 5 partite prima del mercato”.

Intanto lo attende al varco Pedro Martines, convinto che il suo Olympiacos possa ribaltare il pronostico. “I tifosi sono la nostra forza. Nel nostro stadio siamo forti, specialmente in serate come questa. – ha detto l’allenatore portoghese dei greci, che in settimana ha dato l’ok al ‘taglio’ di Yaya Touré – Il Milan ha vinto tanto in Europa, è una delle squadre più forti. Faremo di tutto per qualificarci, sarebbe un successo enorme per il club. Siamo ambiziosi e abbiamo fiducia in noi stessi”.

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.